,,

Bollettino Covid 23 febbraio 2022, il tasso di positività risale oltre il 10. Le regioni con più contagi

Il bollettino sul Covid del 23 febbraio 2022 con i nuovi casi in Italia, i decessi, i ricoveri e la situazione nelle singole regioni italiane

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Nel pomeriggio di mercoledì 23 febbraio 2022 è stato reso noto il nuovo bollettino sulla situazione Covid in Italia, con tutti gli aggiornamenti sui dati relativi ai contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore, ai decessi, alle persone guarite e a quelle ancora ricoverate negli ospedali.

Rispetto al bollettino del 22 febbraio 2022, ci sono 49.040 nuovi casi su 479.447 tamponi effettuati (martedì erano stati 60.029 su 603.639 tamponi processati).

Il tasso di positività è attualmente al 10,2% (martedì era al 9,9%).

I nuovi decessi sono 252 (martedì 322).

Sono 886 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 10 in meno rispetto a martedì nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono, invece, 81. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 12.527, ossia 549 in meno rispetto al precedente bollettino.

I dimessi/guariti nelle ultime 24 ore sono 119.280 (martedì 89.993), per un totale che sale a 11.228.571. Gli attualmente positivi sono ancora in calo, 70.370 in meno (martedì -30.178), e ora sono a quota 1.221.423. Di questi, 1.208.010 pazienti sono in isolamento domiciliare.

I casi Covid totali in Italia, dall’inizio dell’epidemia, sono arrivati a quota 12.603.758.

Bollettino Covid 23 febbraio 2022: la curva dei positivi in Italia

Bollettino Covid 23 febbraio 2022Fonte foto: Ministero della Salute

La curva dei nuovi positivi in Italia, aggiornata al 23 febbraio 2022.

Bollettino Covid 23 febbraio 2022: i contagi regione per regione

La regione con il maggior numero di casi Covid odierni è il Lazio con 5.639 contagi, seguita da Lombardia (+5.534), Sicilia (+5.272), Veneto (+4.593), Campania (+4.394) e Puglia (+3.834).

Di seguito, ecco l’analisi completa della situazione Covid in Italia, su base regionale. La prima cifra indica il totale dei casi, il secondo dato fa riferimento alle persone attualmente positive e il terzo numero segnala l’incremento giornaliero.

  • Lombardia: 2.313.594 (130.051) (5.534)
  • Veneto: 1.313.849 (64.405) (4.593)
  • Campania: 1.190.500 (144.465) (4.394)
  • Emilia-Romagna: 1.174.641 (44.512) (3.201)
  • Lazio: 1.053.584 (170.696) (5.639)
  • Piemonte: 969.648 (49.931) (2.393)
  • Toscana: 844.989 (40.859) (2.956)
  • Sicilia: 764.778 (231.878) (5.272)
  • Puglia: 719.722 (84.096) (3.834)
  • Liguria: 340.366 (16.200) (1.177)
  • Marche: 320.587 (23.115) (1.587)
  • Friuli Venezia Giulia: 305.507 (21.816) (838)
  • Abruzzo: 258.377 (69.161) (1.639)
  • Calabria: 208.430 (46.057) (1.656)
  • P.A. Bolzano: 185.911 (7.035) (603)
  • Umbria: 180.812 (10.506) (893)
  • Sardegna: 170.714 (34.461) (1.609)
  • P.A. Trento: 137.710 (4.360) (397)
  • Basilicata: 81.007 (19.841) (514)
  • Molise: 37.769 (6.554) (260)
  • Valle d’Aosta: 31.263 (1.424) (51)

Bollettino Covid 23 febbraio 2021: la situazione un anno

Esattamente un anno fa, cioè il 23 febbraio 2021, in Italia erano stati registrati 13.314 casi e 356 decessi.

Quanti sono i vaccinati contro il Covid in Italia

Alla data di mercoledì 23 febbraio 2022, in Italia sono state somministrate 133.468.339 dosi, ripartite come segue.

  • Totale dei cittadini con almeno una dose: 49.251.357 (91,19% della popolazione over 12 – persone con almeno una somministrazione);
  • Totale dei cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale: 48.111.713 (89,08% della popolazione over 12 – persone che hanno completato il ciclo vaccinale);
  • Totale con almeno una dose + guariti da al massimo 6 mesi: 50.745.838 (93,96% della popolazione over 12)
  • Totale dei cittadini che hanno ricevuto dose addizionale/richiamo (booster): 37.077.283 (84,88% della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale o booster che hanno ultimato il ciclo vaccinale da almeno 4 mesi).

TAG:

Green pass, così sarà tolto gradualmente: quali attività potranno non richiederlo per prime e quali per ultime Fonte foto: ANSA
Green pass, così sarà tolto gradualmente: quali attività potranno non richiederlo per prime e quali per ultime
,,,,,,,,