,,

Bimbo di 7 mesi morto per una meningite in ospedale a Roma: era stato trasferito da Latina con la febbre alta

Un bimbo di 7 mesi è morto all'ospedale Bambino Gesù di Roma a causa di una meningite: era arrivato da Latina in gravi condizioni e con febbre alta

Pubblicato il:

È morto domenica, all’ospedale Bambino Gesù di Roma, un bimbo di 7 mesi deceduto a causa di una meningite. Il piccolo era arrivato nel nosocomio romano con la febbre alta, dopo essere stato trasferito da Latina in gravi condizioni, ma per lui non c’è stato nulla da fare.

Il bimbo morto di meningite a Roma

Un bimbo di sette mesi è morto nella giornata di domenica 21 gennaio all’ospedale Bambino Gesù di Roma, ucciso da una meningite.

Il piccolo era da poco giunto nel nosocomio, in gravi condizioni, dopo essere stato trasferito dall’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, dove era stato portato dai genitori a causa di una febbre molto alta.

Bimbo di 7 mesi morto per una meningite in ospedale a Roma: era stato trasferito da Latina con la febbre altaFonte foto: ANSA
L’ingresso dell’ospedale Bambino Gesù di Roma, dove un bimbo di 7 mesi, trasferito d’urgenza da Latina, è morto di meningite (immagine di archivio)

Viste le condizioni del bambino, i medici hanno optato per un trasferimento nell’ospedale della capitale, dove però il paziente è morto poche ore dopo. Inutili le cure somministrate dal personale medico del Bambino Gesù.

I funerali del bimbo

Come riportato da Latina Today la famiglia del bambino, sconvolta per l’accaduto, si è rivolta all’avvocato Giovanni Codastefano per valutare la possibilità di chiedere ulteriori accertamenti, nella speranza di poter avere più informazioni su quanto accaduto prima della morte del figlio.

Stando alle informazioni fin qui giunte però, non sono state presentate denunce e non ci sono indagini aperte sul caso, e sul corpo del piccolo non è stata disposto l’esame autoptico.

I funerali del bambino saranno celebrati giovedì 25 gennaio presso la Grande Moschea di Roma, la più grande moschea presente in Italia.

Cos’è e come si cura la meningite

Come chiarisce il sito dell’Istituto Superiore di Sanità, la meningite rientra nella cerchia delle Malattie Invasive Batteriche (MIB), “infezioni caratterizzate dalla presenza di batteri in siti normalmente sterili (ad esempio sangue)” che presentano anche “una elevata frequenza di gravi complicanze”.

Tra i fattori di rischio per le MIB, l’Iss elenca l’età, la stagionalità, la vita di comunità, il fumo e la comorbidità, ovvero la presenza di altre infezioni delle prime vie respiratorie o alcune immunodeficienze. Il trattamento della meningite batterica si basa soprattutto sulla terapia antibiotica.

Esistono sul mercato diversi tipi di vaccini, a seconda del tipo di batterio (meningococco, pneumococco o HIB, che fino alla fine degli anni Novanta è stato la causa più comune di meningite nei bambini fino a 5 anni). L’Iss sottolinea anche l’importanza della profilassi antibiotica, dato che i contatti stretti del malato hanno un maggior rischio di ammalarsi rispetto alla popolazione generale.

bambino-ospedale Fonte foto: 123RF
,,,,,,,,