,,

Bimba di 18 mesi violentata e uccisa dal compagno della madre: arriva la sentenza

Ergastolo a Marincat, 26 anni, operaio di origine romena che l'11 gennaio ha violentato e ucciso la figlioletta della compagna

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Ergastolo a Gabriel Robert Marincat, 26 anni, operaio di origine romena. La condanna, in Corte d’Assisse, a Como, è giunta per i fatti risalenti allo scorso 11 gennaio, quando l’uomo è stato accusato di aver violentato la piccola Sharon Barni, 18 mesi (figlia della sua compagna, Silvia Barni, 25 anni), poi morta.

All’inizio Marincat aveva parlato di un incidente domestico in merito al dramma avvenuto a Cabiate (Como): “È rimasta schiacciata sotto la stufa”, si era giustificato. L’autopsia sul corpo della piccina aveva svelato altro, ossia l’orrore: Sharon era stata violentata e uccisa. Dopo l’arresto, l’operaio aveva ammesso: “Non so perché l’ho fatto”, ripetendo la medesima versione anche in aula.

Bimba di 18 mesi seviziata e uccisa, la sentenza della Corte d’Assise

Lunedì 6 dicembre 2021, nel corso della mattinata, dopo un’ora di camera di consiglio, è arrivata la sentenza della Corte d’Assise di Como presieduta da Luciano Storaci. Marincat era il fidanzato della mamma della bambina. Il pomeriggio in cui si è consumata la tragedia, la donna gli aveva affidato la piccina per andare a lavorare.

Poche ore dopo la piccola era in fin di vita. Quando ha dato l’allarme, Marincat ha dichiarato che la bimba si era tirata una stufetta addosso, ma la verità emersa dopo le indagini è stata un’altra.

Legale di Marincat: “Faremo appello, era indispensabile una perizia psichiatrica”

Dunque è stata accolta la richiesta del pubblico ministro titolare dell’inchiesta, Antonia Pavan, che aveva chiesto l’ergastolo per Marincat. Il legale della difesa, Stefano Plenzick, dopo che era stata respinta la richiesta di perizia psichiatrica, aveva chiesto di derubricare l’accusa in omicidio colposo o preterintenzionale.

Marincat ha ascoltato in modo silenzioso la lettura della sentenza che lo ha condannato all’ergastolo. “Se lo aspettava, solo dopo settimane si è reso conto di quello che aveva fatto – ha spiegato il suo avvocato -. Faremo appello, in un processo di questo tipo era indispensabile la perizia psichiatrica”.

Como, ergastolo all'operaio romeno che ha violentato e ucciso Sharon Barni.Fonte foto: ANSA

Composta nella sua sofferenza la madre di Sharon, Silvia, che era in aula assieme ai genitori, assistita dai legali Lara Citterio ed Elisabetta Fontana. “Sharon non tornerà, ma almeno ha avuto giustizia”, hanno commentato i due avvocati dopo il pronunciamento della sentenza.

bimba-18mesi-morta Fonte foto: ANSA
,,,,,,,