,,

Bergamo, dopo una lite tampona e uccide un ragazzo: preso

L'uomo avrebbe agito volontariamente a seguito di una lite: sul tamponamento di Bergamo indaga la Polizia Stradale

Nelle prime ore del mattino di oggi, domenica 4 agosto, si è verificato un tamponamento ad Azzano San Paolo, in provincia di Bergamo.

Secondo quanto riferito da “Ansa”, il bilancio è di un ragazzo morto, uno gravissimo e uno arrestato. La vittima è Luca Carissimi, 21 anni, mentre Matteo Ferrari, 18, è gravi condizioni. In un primo momento la Polizia Stradale aveva dato la notizia del decesso di entrambi.

Stando alla prima ricostruzione dei fatti riportata da “Ansa”, i due giovani erano in sella a uno scooter fuori da una discoteca quando sono stati tamponati dal conducente di una Mini Cooper, con cui sembra avessero litigato poco prima. L’ipotesi degli investigatori è che si tratti di un tamponamento volontario, ma sono ancora in corso gli accertamenti sul caso. L’investitore, un 33enne di Curno (Bergamo), in un primo momento era scappato ma poi si è presentato alla Polizia Stradale affermando di essere il responsabile dell’incidente. È stato arrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso.

Secondo “TgCom24”, all’origine della lite potrebbero esserci degli apprezzamenti poco graditi verso una ragazza, ma questo aspetto è ancora al vaglio degli inquirenti.

VIRGILIO NOTIZIE | 04-08-2019 13:42

Bergamo, dopo una lite tampona e uccide 2 ragazzi: preso Fonte foto: iStock
,,,,,,,