,,

Azzolina contro Emiliano sulla scuola: interviene Lopalco

Nella polemica sulla chiusura delle scuole in Puglia tra il governatore Emiliano e la ministra Azzolina è intervenuto l'epidemiologo

Nello scontro sulla chiusura delle scuole in Puglia tra il governatore Michele Emiliano e la ministra dell’istruzione Lucia Azzolina, interviene anche l’epidemiologo Pierluigi Lopalco che della Regione è assessore della Sanità.

Azzolina contro Emiliano sulla scuola: il post di Lopalco

Con un lungo post su Facebook il professore risponde alle forti critiche espresse dalla titolare della Scuola: “La decisione presa dalla Regione Puglia di interrompere momentaneamente la didattica in presenza nelle scuole, sofferta quanto necessaria, affonda le sue motivazioni in questioni sia di carattere epidemiologico che pragmatico che vanno tutte nella direzione urgente di mitigare l’impatto della pandemia” ha scritto Lopalco.

“I contagi nella nostra regione hanno intrapreso un ritmo di crescita esponenziale estremamente preoccupante. Il numero di casi riportati nelle scuole, apparentemente, rispecchia la fotografia della distribuzione del virus nella popolazione esterna” ha spiegato ancora l’Assessore alla Sanità pugliese, elencando i numeri a dimostrazione del collegamento tra l’aumento dei casi e la ripartenza delle attività didattiche.

“Questo fenomeno non deve sorprendere: essendo la scuola un aggregatore sociale, a prescindere se il contagio avvenga nelle aule o al di fuori di esse, rappresenta comunque un fattore facilitante per la diffusione del virus” ha sottolineato ancora Lopalco.

Infine l’appello diretto ad Azzolina: “Le chiedo, onorevole Ministro, invece di avere un atteggiamento inutilmente ideologico nei confronti della didattica in presenza a tutti i costi, di accompagnare l’amministrazione scolastica in un percorso che purtroppo deve modificarsi velocemente in base alle esigenze epidemiologiche di un virus le cui azioni devono essere prevenute e non inseguite”.

Azzolina contro Emiliano sulla scuola: la polemica

Un post che prosegue la polemica iniziata tra la ministra Azzolina e il governatore Emiliano, quando quest’ultimo ha deciso pochi giorni fa di chiudere le scuole in Puglia.

Per la titolare del dicastero dell’Istruzione sarebbe infatti un provvedimento ingiustificato, perché a differenza della preoccupazione della Regione, secondo Azzolina negli istituti sarebbero stati registrati soltanto “417 studenti positivi (su una popolazione studentesca di 562 mila)”.

“Sono sommersa in queste ore da messaggi di sconforto, delusione e amarezza. La comunità scolastica pugliese nei mesi scorsi ha lavorato tantissimo, per preparare le scuole alla riapertura. Dimostrando spirito di sacrificio e responsabilità. La stessa che oggi è richiesta a tutti gli attori istituzionali per non togliere alle bambine e ai bambini momenti di socialità, studio, impegno e crescita”, ha scritto la ministra anche lei tramite Facebook.

“Sospendendo la didattica in presenza ho esercitato le mie legittime prerogative previste dalla legge, come il presidente del Consiglio ha esercitato le sue con i vari Dpcm che ha emesso” ha ribattuto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, smentendo a tal proposito le notizie sul ritiro dell’ordinanza che bolla come “false”.

VIRGILIO NOTIZIE | 30-10-2020 07:52

lopalco Fonte foto: Ansa
,,,,,,,