,,

Autostrade Liguria, caos e code: la situazione. Toti all'attacco

Continua il caos sulle autostrade liguri dovute ai cantieri per le gallerie. Il governatore Toti torna ad attaccare il governo

Continua il caos sul fronte del traffico in Liguria: sulla A26 ci sono sedici chilometri di coda tra Ovada e il bivio A26/A10 Genova-Ventimiglia  per lavori. Mentre in A10, segnala il servizio di infomobilità di Autostrade per l’Italia, c’è una coda di tre chilometri tra Varazze e Arenzano. Viste le alte temperature, è intervenuta la protezione civile per distribuire acqua agli automobilisti incolonnati. I rallentamenti sono dovuti ai tanti cantieri aperti per mettere in sicurezza le gallerie nel nodo autostradale di Genova.

Sui disagi è tornato nuovamente a parlare il presidente della Liguria Giovanni Toti: “Sulle nostre autostrade le ambulanze impiegano fino al triplo del tempo per raggiungere gli ospedali”.

Su Facebook il governatore ha illustrato i dati provenienti dal 118: “In 18 comuni dell’area genovese, i primi analizzati, le ambulanze percorrono abitualmente l’autostrada per raggiungere gli ospedali cittadini e i tempi di percorrenza nell’ultimo mese sono clamorosamente aumentati: dal 30% al 50%, con punte fino al 300% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”.

“Praticamente alcuni pazienti ci mettono il triplo del tempo normale. E nonostante questi dati allarmanti, nonostante le lettere e gli appelli quotidiani, dal Ministero dei Trasporti non abbiamo ottenuto neanche una risposta”, conclude Toti.

Caos Liguria, botta e risposta tra Toti e De Micheli

Il governatore ligure è tornato a parlare dopo il botta e risposta di lunedì con Paola De Micheli. La ministra dei Trasporti aveva affermato che la Liguria ha “più della metà delle gallerie presenti in tutto il sistema della viabilità italiana” e che “nel tempo si sono accumulati pesanti e profondi ritardi nei controlli e nelle manutenzioni”.

“Se davvero le gallerie oggetto di intervento erano tutte ammalorate – ha risposto Toti -, tanto da rischiare il peggio da un momento all’altro, perché non si è fatto nulla per tutto l’inverno e nei mesi del lockdown?”.

“Non possiamo restare ostaggio – ha aggiunto – di una guerra che dura dal giorno dopo il crollo del Morandi. Il giudizio politico per un esponente di governo vuol dire un’azione conseguente. Se non si ritiene che Società Autostrade abbia più i criteri di affidabilità per gestire la rete autostradale e c’è una mancanza di fiducia da parte del governo, è legittimo, ma si ritiri la concessione e si affidi a qualcun altro”.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-07-2020 14:26

autostrada-2 Fonte foto: Ansa
,,,,,,,