,,

Attacco incendiario contro Comando dell'Esercito a Cagliari, lancio di molotov e vernice: le indagini

Il raid sul quale sta indagando la Digos arriva nei giorni delle proteste contro le esercitazioni militari in Sardegna

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La sede del Comando militare dell’Esercito a Cagliari è stata bersaglio del lancio una molotov, vernice rossa e due fumogeni accesi. L’azione è stata compiuta da una ventina di persone che sono state riprese dalle telecamere intorno alle 22 della serata di venerdì 20 maggio. Gli agenti della Digos della Questura di Cagliari stanno passando in rassegna le immagini per individuare gli appartenenti al gruppo, concentrando le indagini su esponenti anarchici-antagonisti. Lo riporta Ansa.

Attentato incendiario contro Comando dell’Esercito a Cagliari, l’azione

La questura ha acquisito i filmati delle telecamere della zona e quella dell’Esercito. I video dovrebbero mostrare chiaramente l’azione durata pochi minuti da parte delle circa venti persone che hanno imbrattato con la vernice, lanciato i fumogeni e la bomba incendiaria contro l’ingresso del Comando Militare Esercito Sardegna in via Torino, a Cagliari.

Le fiamme hanno annerito la parte di facciata di fianco al portone principale, senza provocare danni rilevanti. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento porto e gli agenti della squadra volante che hanno messo in sicurezza la zona. In mattinata l’area è stata ripulita dal personale dell’Esercito.

In via Torino sono arrivati gli esperti della Scientifica per i rilievi e gli uomini della Digos. Al momento le indagini starebbero seguendo la pista di gruppi appartenenti agli anarchici-antagonisti. Nelle prossime ore i filmati acquisti saranno analizzati della Sezione antiterrorismo della Digos.

Attentato incendiario contro l’Esercito a Cagliari, la condanna del ministro Guerini

Sul radi contro il Comando dell’Esercito a Cagliari è arrivata la dura reazione del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini: “Una condanna ferma e netta, per un gesto grave e vile che offende l’Esercito e la Difesa – ha detto – Non ci faremo certo intimidire e spero che presto gli autori dell’azione potranno essere individuati. Giunga intanto la mia vicinanza e solidarietà alle donne e agli uomini dell’Esercito e di tutte le Forze Armate, espressione dei più alti valori del nostro Paese”.

“Piena solidarietà e vicinanza della città alle nostre Forze armate e all’Esercito che ho avuto modo di esprimere anche con una telefonata al generale Scanu” ha detto all’Adnkronos il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu.

“Si tratta di atti ignobili e senza senso che per fortuna non hanno generato particolari conseguenze – commenta il primo cittadino di Fratelli d’Italia -. Capisco che chi non concorda possa manifestare il proprio dissenso, ma ogni forma di violenza verso cose o persone che sono impegnate per garantire quotidianamente la nostra sicurezza è inaccettabile”.

Attentato incendiario contro Comando dell'Esercito a Cagliari, lancio di molotov e vernice: le indaginiFonte foto: ANSA

Attentato incendiario contro l’Esercito, la protesta contro la presenza militare in Sardegna

L’attentato incendiario è avvenuto proprio davanti al luogo da cui è partita una delle manifestazione contro la guerra, le basi e le esercitazioni militari in Sardegna, che stanno andando in scena negli ultimi giorni nell’Isola.

La Capitaneria di porto di Cagliari ha comunicato con un’ordinanza le aree interessate dalle esercitazioni militari: sono 16 zone di mare circoscritte, collocate nei pressi di alcuni paesi nella provincia del Sud Sardegna, che copre l’area immediatamente a nord, est e ovest di Cagliari e in piccola parte in quella di Carbonia-Iglesias. La conclusione delle esercitazioni è prevista per il 27 maggio 2022.

Domani a Sant’Anna Arresi, uno dei Comuni più vicini al poligono di Teulada dove si sta svolgendo l’esercitazione della Marina Mare Aperto 2022, è in programma un altro corteo contro la presenza militare.

molotov-esercito-cagliari Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,