,,

Attacchi Houthi nel Mar Rosso alle navi Usa, ma non solo: quali non sono al sicuro e perché, alta tensione

Houthi: continuano gli attacchi delle milizie yemenite nel Mar Rosso, lanciati due razzi contro una nave Usa

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Gli Houthi, che stanno mettendo a ferro e fuoco il transito delle navi nel Mar Rosso, hanno sferrato un nuovo attacco contro una nave Usa, la Chem Ranger.

Le milizie dello Yemen hanno rivendicato l’agguato che è stato confermato dal Pentagono che ha però sottolineato che non sono stati segnalati danni o feriti.

Houthi, attacchi alle navi Usa: “Ritorsione inevitabile”

L’attacco si è verificato nel Golfo di Aden. Il movimento filo-iraniano, che governa de facto lo Yemen, in un comunicato ha affermato di aver lanciato “missili navali” contro la Chem Ranger.

Attacchi Houthi nel Mar Rosso contro navi UsaFonte foto: ANSA

“Le forze armate yemenite confermano che una ritorsione agli attacchi americani e britannici è inevitabile e che ogni nuova aggressione non rimarrà impunita”, si legge nella nota diffusa dagli Houthi.

Lunedì scorso un mercantile di proprietà di una compagnia americana era stato preso di mira sempre al largo dello Yemen.

Yemen: passaggio sicuro nel Mar Rosso per navi russe e cinesi

Alle navi russe e cinesi che transitano attraverso il Mar Rosso verrà garantito un passaggio sicuro. Lo ha dichiarato in un’intervista un alto funzionario Houthi all’agenzia russa Izvestia.

Il funzionario ha riferito che le acque intorno allo Yemen, che alcune compagnie di navigazione stanno evitando a causa della continua aggressione da parte del gruppo ribelle sostenuto dall’Iran, sono sicure fintanto che le navi non sono collegate a determinati Paesi, in particolare a Israele.

“Come per tutti gli altri Paesi, comprese Russia e Cina, le loro spedizioni nella regione non sono minacciate”, ha spiegato Mohammed al-Bukhaiti.

“Inoltre – ha aggiunto -, siamo pronti a garantire il passaggio sicuro delle loro navi nel Mar Rosso, perché la libera navigazione gioca un ruolo significativo per il nostro Paese”.

Egitto apre dialogo con Houthi e Iran

Nel frattempo i funzionari egiziani stanno conducendo colloqui con i miliziani sciiti oltre che con lo stesso Iran, per cercare di riportare la sicurezza nel Mar Rosso. Lo riferisce il notiziario in lingua araba Al-Araby Al-Jadeed citando una fonte egiziana a condizione di anonimato.

Negli ultimi giorni “si sono svolti intensi incontri sulla sicurezza egiziana con i leader di spicco del gruppo Ansar Allah”, gli Houthi, ha spiegato un funzionario egiziano.

L’Egitto ha contestato gli attacchi condotti da Stati Uniti e Gran Bretagna contro gli Houthi, convinto che la strada per riportare la sicurezza nel Mar Rosso non sia attraverso un intervento militare.

“Meglio spingere per una soluzione che acceleri la fine della causa principale, ovvero la guerra in corso nella Striscia di Gaza”, ha detto il funzionario egiziano ad Al-Araby Al-Jadeed, riferendosi all’affermazione degli Houthi secondo cui stanno prendendo di mira le navi con legami con Israele come dimostrazione di sostegno ai palestinesi di Gaza.

TAG:

houthi-attacchi-mar-rosso Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,