,,

Open Day AstraZeneca, il Cts frena. Parlano Sileri e Locatelli

Novità in arrivo per il vaccino AstraZeneca e le fasce d'età più giovani: le anticipazioni di Franco Locatelli

Mentre in Italia si accende il dibattito sul vaccino AstraZeneca ai giovani, in merito alla possibilità per alcune fasce d’età di essere escluse dagli Open Day con questo tipo di siero anti Covid, sulla questione si attende in tempi brevi un pronunciamento del Comitato tecnico scientifico (Cts).

La strategia vaccinale, in particolare per quanto riguarda i giovani, potrebbe cambiare a breve e la questione sarebbe già all’esame degli esperti del Comitato tecnico scientifico.

Come riporta La Repubblica, l’attuale direzione del Cts sembra essere quella di rafforzare l’indicazione di somministrare il vaccino agli over 60. Potrebbe dunque essere cambiato il passaggio in cui si dice che “l’uso del vaccino AstraZeneca è raccomandato in via preferenziale alle persone con più di 60 anni”, per spingere le Regioni a non allargare le vaccinazioni ai giovani con i vaccini a vettore virale.

AstraZeneca e Open Day, le parole di Locatelli

“Proprio in queste ore – ha annunciato il coordinatore del Cts Franco Locatelli a Rainews24 – c’è un’attenzione che definirei suprema per cogliere tutti i segnali che possono in qualche modo allertare su eventuali effetti collaterali che portino poi a considerare dei cambiamenti di indicazioni al vaccino”.

Franco Locatelli, in merito al vaccino AstraZeneca, ha ricordato: “È già preferenzialmente raccomandato per i soggetti sopra i 60 anni di età, perchè il rapporto tra i benefici derivanti dalla vaccinazione ed eventuali rischi diventa incrementale con l’età e particolarmente favorevole sopra questa soglia”.

“Quello che si è verificato nella sfortunata ragazza di Genova, cui va tutta la mia attenzione e partecipato affetto per quanto le è accaduto – ha concluso Locatelli – pone un’ulteriore riflessione, anche alla luce del mutato contesto epidemiologico in quanto la riduzione dei casi che abbiamo nel Paese rende anche più cogente tale riflessione”.

Nelle ultime ore, sempre a Genova, è emerso anche il caso sospetto di una donna di 34 anni ricoverata in terapia intensiva per trombosi dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca lo scorso 27 maggio.

AstraZeneca, Sileri: “Opportune nuove indicazioni”

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, in un’intervista con Fanpage ha parlato di AstraZeneca e le somministrazioni ai più giovani: “Credo che nuove indicazioni sui vaccini siano opportune. Quello di AstraZeneca è un vaccino estremamente sicuro per la fascia di età sopra i 60 anni, è molto sicuro per la fascia tra i 50 e i 60 anni, ma sotto i 40 anni per il sesso femminile è sicuramente più indicato il vaccino mRna. Specialmente ora che l’incidenza del virus è molto più bassa, la forbice tra rischi e benefici sotto i 40 anni si assottiglia”.

“Credo che nuove indicazioni siano opportune – ha ribadito – Io a 49 anni faccio il vaccino e faccio Johnson & Johnson. Comunque le valutazioni le lascerei agli scienziati”.

Guido Rasi, ex Ema: “AstraZeneca raccomandabile per over 60”

Sempre più voci si uniscono per chiedere che i vaccini a vettore virale vengano somministrati prevalentemente agli over 60. In un’intervista di Sky TG24 l’ex direttore esecutivo dell’Ema, Guido Rasi, ha dichiarato: “Il vaccino AstraZeneca è raccomandabile per le persone con più di 60 anni”.

Napoli, Open Day AstraZeneca annullato

Le Regioni continuano a procedere autonomamente, nell’attesa di un’indicazione condivisa, tra chi mantiene gli open day e chi li cancella.

A Napoli è stato annullato l’Open Day vaccinale con AstraZeneca e saranno invece somministrati vaccini Pfizer e Moderna nella sera del 10 giugno dalle 19 alle 23. Due giorni fa la Asl aveva annunciato la “serata vaccini” con la somministrazione del vaccino AstraZeneca.

La vaccinazione con Pfizer e Moderna sarà riservata a 4mila cittadini residenti sul territorio dell’Asl che si registreranno sulla piattaforma dedicata.

In Sicilia invece si continua con gli open day fino a domenica 13 giugno dedicati ai cittadini dai 18 anni in su, che non presentano fragilità, che potranno vaccinarsi su base volontaria senza prenotazione con AstraZeneca e Johnson & Johnson.

Nel Lazio sono aperte da le prenotazioni per un open week over 18 con AstraZeneca, fino a domenica 13 giugno con ticket virtuale su app ufirst.

VirgilioNotizie | 10-06-2021 09:30

Open Day e vaccino AstraZeneca ai giovani, esperti divisi Fonte foto: ANSA
Open Day e vaccino AstraZeneca ai giovani, esperti divisi
,,,,,,,