,,

Assessore alla Cultura pro Mussolini: è polemica. La richiesta

In un post su Facebook, poi rimosso, associava una frase e un'immagine di Mussolini

L’Amministrazione comunale di Montenero di Bisaccia (Campobasso) ha chiesto le dimissioni dell’assessore alla Cultura, Massimo Di Stefano, per un suo post su Facebook, poi rimosso, in cui associava una frase e un’immagine di Mussolini.

La Giunta, i consiglieri e il presidente del Consiglio comunale, come riporta Ansa, hanno preso le distanze dall’episodio sottolineando che “le opinioni espresse dall’esponente dell’esecutivo non sono condivise e tantomeno rappresentano il pensiero e lo spirito della maggioranza”.

Come si legge in una nota, si ritiene essenziale la “salvaguardia dei valori della democrazia dentro e fuori le Istituzioni. Per tale motivo, nella condivisione dell’intera maggioranza, si ritiene che l’assessore Massimo Di Stefano debba rassegnare immediatamente le dimissioni. Diversamente, si adotteranno gli opportuni provvedimenti del caso”.

L’associazione “Uniti per la Costituzione” ha espresso indignazione per le esternazioni dell’assessore alla Cultura, tramite il rappresentante Michele Barone: “Il fatto che oggi capiti sempre più spesso che rappresentanti delle Istituzioni si sentano liberi di inneggiare al fascismo o di rivalutarlo, sminuendone in varie forme l’assoluta e inconfutabile ferocia, testimonia l’espansione di una degenerazione culturale e politica che va assolutamente fermata”.

“Rievocare e fare propri i concetti, le parole d’ordine del regime fascista non significa esercitare legittimamente il diritto di manifestazione del pensiero garantito dalla nostra Costituzione democratica, ma significa calpestarla”, ha aggiunto.

VIRGILIO NOTIZIE | 21-12-2019 18:13

39781a1a8a23e69cb61c9ea78fa981dc.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,