,,

Arrestato per violenza sessuale su una 14enne vicino Perugia: è il vicino di casa, ma anche suo parente

Un uomo è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale su una minore di 14 anni: è un vicino di casa della vittima, ma anche un suo parente

Pubblicato il:

Un uomo di 47 anni, originario dell’Est Europa, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata su una minore di 14 anni. La denuncia è stata presentata presso la stazione dei Carabinieri di Bastia Umbra, tra Assisi e Perugia.

La denuncia per violenza sessuale

La notizia è riportata da ‘Umbria Journal’. Le indagini hanno preso il via a seguito della denuncia presentata alla fine del 2023 dalla mamma della vittima.

La madre della quattordicenne ha denunciato che la figlia le aveva confidato di aver subito ripetute molestie sessuali da parte dell’uomo, un parente e vicino di casa, che sarebbero iniziate 4 o 5 anni prima.

Bastia Umbra tra Assisi e PerugiaFonte foto: Tuttocittà.it

La denuncia è stata presentata dalla madre della quattordicenne alla stazione dei Carabinieri di Bastia Umbra, tra le città di Assisi e Perugia. L’uomo è stato arrestato a Roma.

Le indagini sull’uomo arrestato a Perugia

In seguito alla denuncia, sono state raccolte informazioni da diverse persone appartenenti al nucleo familiare della minore. Le loro dichiarazioni hanno permesso di emettere un decreto di perquisizione personale, locale e informatica nei confronti dell’uomo indagato.

Dall’analisi dei dispositivi telefonici dell’indagato, sono state ricostruite le chat delle conversazioni tra lui e la minore, anche se precedentemente cancellate. Sarebbero emersi numerosi contatti in cui l’indagato avrebbe costretto la bambina a subire le sue molestie, minacciando gravi conseguenze per la salute e l’incolumità sua e dei familiari in caso di rifiuto.

Ulteriori elementi investigativi sono emersi anche dall’analisi del telefono della ragazzina, che più volte chiedeva all’uomo di essere lasciata in pace.

La Procura ha richiesto la misura cautelare per l’uomo accusato di violenza sessuale aggravata e continuata e il Giudice per le Indagini Preliminari ha ritenuto ravvisabili, in grado elevato, gli elementi per l’applicazione della custodia cautelare in carcere.+-

L’arresto per violenza sessuale

Una volta avuta notizia delle indagini sul suo conto, l’uomo si è allontanato dalla sua residenza. Alcuni giorni dopo è andato a Roma, presso la casa di un prossimo congiunto. I carabinieri hanno localizzato l’uomo nella Capitale e, dopo le formalità di rito, lo hanno tradotto nel carcere Regina Coeli di Roma, in attesa che sia sottoposto all’interrogatorio di garanzia.

Carabinieri Fonte foto: iStock - ChiccoDodiFC

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,