,,

Scomparsi a Piacenza, Sebastiani confessa. Arrestato il complice

Massimo Sebastiani ha confessato l'omicidio di Elisa Pomarelli. Nella notte è stato arrestato anche il suo complice

Il corpo senza vita di Elisa Pomarelli è stato trovato in un fossato nella zona di Sariano di Gropparello. A condurre i Carabinieri all’amara scoperta è stato lo stesso Massimo Sebastiani, operaio 45enne, su cui pende l’accusa di omicidio. I due erano scomparsi in provincia di Piacenza il 25 agosto.

Nel corso della notte tra sabato e domenica, riporta l’Ansa, in seguito a svolte nelle indagini, è stato arrestato in flagranza di reato di favoreggiamento personale l’ex suocero di Massimo Sebastiani. Silvio Perazzi, la cui posizione era già al vaglio degli inquirenti, avrebbe aiutato l’operaio a eludere le ricerche, consentendogli di nascondersi.

L’omicidio di Elisa Pomarelli sarebbe un delitto passionale. Dopo l’ennesimo rifiuto della giovane di fidanzarsi con lui, Massimo Sebastiani avrebbe perso la testa, per poi strangolarla. Forse preso dai sensi di colpa, si è poi dato alla macchia. Al momento dell’arresto, si sarebbe mostrato provato dalle due settimane di latitanza tra i boschi, collaborando con l’Arma seppur in stato di choc.

Secondo quanto riporta Il Corriere, Sebastiani è scoppiato in lacrime confessando di aver ucciso la ragazza all’improvviso, forse dopo una lite. I rilievi dei RIS saranno fondamentali per ricostruire la dinamica dell’omicidio della 28enne.

Da una prima ricostruzione, riferita dall’Ansa, sembra che Elisa sia stata uccisa subito dopo il pranzo in trattoria, dove è stata vista l’ultima volta insieme a Massimo Sebastiani. L’omicidio potrebbe essere avvenuto come conseguenza a una violenta lite tra i due amici. Si attendono risposte dall’autopsia che verrà eseguita nei prossimi giorni.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-09-2019 10:01

scomparsi-piacenza-arrestato-complice Fonte foto: Ansa
,,,,,,,