,,

Bollette della luce, Arera proroga fine del mercato tutelato al 1° luglio 2024: quali saranno le novità

Arera ha fatto sapere che la proroga dello stop al mercato tutelato dell’energia (per le bollette della luce) è slittata al 1° luglio 2024

Pubblicato il:

Stop al mercato tutelato dell’energia per le bollette della luce: la proroga slitta al 1° luglio 2024. Lo ha annunciato in diretta al Tg3 il presidente di Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente), Stefano Besseghini, a seguito dell’approvazione della delibera con il provvedimento.

Fine mercato tutelato, la proroga

“È una decisione che abbiamo preso ieri, poche ore fa ho firmato la delibera“, ha spiegato Besseghini, come riporta anche il Corriere della Sera.

“In base a quanto previsto dall’ultimo decreto energia 181/23 — si legge in una nota di Arera —, per assicurare uno svolgimento coerente del processo del ‘fine tutela’ per i clienti domestici non vulnerabili di elettricità, ha fissato al 1° luglio 2024 (invece del 1° aprile, come inizialmente previsto) la data di attivazione del Servizio a tutele graduali (Stg), il servizio a cui saranno assegnati i clienti domestici non vulnerabili dell’elettricità che ancora non avranno scelto il mercato libero al momento del ‘fine tutela'”.

arera-luce-fine-mercato-tutelatoFonte foto: ANSA

Il presidente di Arera, Stefano Besseghini, nel corso del Forum Confcommercio presso villa Miani a Roma

L’autorità aveva già approvato lo slittamento delle aste per la selezione degli operatori che effettueranno il servizio al 10 gennaio 2024.

Si tratta di una proroga resa necessaria – come comunicato – per assicurare ai clienti un tempo sufficiente per essere informati attraverso le campagne informative (condotte dal ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica) e per effettuare le attività preparatorie all’operatività del Stg (come gli interventi attuativi delle disposizioni sul trasferimento automatico delle autorizzazioni all’addebito diretto delle bollette emesse dall’esercente il Stg, da completarsi entro il 31 maggio 2024).

Arera specifica che rimane invariata la data di conclusione del periodo di assegnazione del servizio, fissata al 31 marzo 2027, in base a quanto disposto dal decreto ministeriale del 17 maggio 2023.

Il commento della associazioni dei consumatori

“Si tratta di una notizia positiva per i consumatori, con oltre 9 milioni di famiglie che avranno 2 mesi in più di tempo per godere del mercato tutelato nel settore dell’elettricità”, ha commentato il presidente di Assoutenti, Gabriele Melluso.

“Non si tratta certo di un salto nel buio, considerato che le liberalizzazioni nel settore sono scattate già dal 2007, ma in questa fase, tuttavia, è fondamentale fornire informazioni tempestive e corrette agli utenti circa il passaggio al mercato libero del gas che scatterà il prossimo 10 gennaio, ma soprattutto mettere in campo una task force contro raggiri e pratiche aggressive degli operatori tese ad accaparrare clientela sfruttando il momento di confusione di questo delicato momento”, ha concluso Melluso.

Reazione positiva anche da Unione nazionale consumatori: “Anche se si tratta solo di un rinvio tecnico inevitabile – ha dichiarato il responsabile del settore energia, Marco Vignola -, considerato il ritardo con cui il governo aveva varato il decreto legge del 9 dicembre 2023, rinviando la data delle aste al 10 gennaio 2024.

“Ora, però, serve una decisione politica che rinvii la fine del mercato tutelato sia per la luce che per il gas, senza e senza ma. Il dato dell’Istat, secondo il quale chi dovesse passare oggi al mercato libero della luce pagherebbe in media il 56,7% rispetto al tutelato, 44,33 centesimi di euro per Kw/h contro i 28,29 centesimi, è di una gravità inaudita“.

arera-fine-mercato-tutelato-luce Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,