,,

Anziana uccisa a Siena, fermati un ex inquilino e sua nipote: ipotesi di rapina finita in un omicidio

Svolta nelle indagini della donna 81enne trovata strangolata martedì scorso a Siena: due arresti e una denuncia a piede libero

Pubblicato il:

Ci sono dei sospettati per l’omicidio Anna Maria Burrini, l’81enne trovata morta strangolata martedì scorso nella sua casa a Siena. La squadra mobile ha fermato due persone e denunciata un’altra in stato di libertà. In manette sono finiti un ex inquilino della vittima, di 39 anni e una nipote dello stesso, di 25 anni, entrambi di nazionalità ucraina e accusati di rapina aggravata e omicidio doloso. Lo riporta Repubblica.

La confessione

La squadra mobile senese sta seguendo la pista della rapina sfociata nell’omicidio dell’anziana, sulla base di quanto ricostruito dalla confessione della nipote dell’ex inquilino: stando alla versione della 25enne, l’esecutore materiale del delitto sarebbe stato proprio lo zio.

Durante gli interrogatori la ragazza si sarebbe contraddetta in diverse occasioni e dopo alcune ore avrebbe alla fine ammesso le sue responsabilità. Più marginale il coinvolgimento del terzo indagato per gli stessi reati, un 23enne originario di Siena e residente nella città toscana. Tutti e tre erano già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

La ricostruzione del delitto

Secondo quanto riportato dalla polizia, il 39enne, non riuscendo ad addormentare la vittima con una sostanza versata in un succo di frutta richiesto dalla 81enne, “le avrebbe stretto un laccio da scarpa intorno al collo”.

L’anziana era stata trovata morta sul letto di casa sua la sera del 27 settembre con chiari segni di strangolamento e nessuna traccia di effrazione sulla porta e sulle finestre dell’abitazione.

Secondo quanto riferito dalla questura, il 39enne è stato trovato in possesso di gioielli che da alcuni testimoni hanno attribuito alla vittima.

La donna si sarebbe già lamentata in passato della sparizione di consistenti somme di denaro dentro la sua abitazione e in un’occasione aveva cacciato un’inquilina che aveva ritenuto responsabile dei furti.

Il ritrovamento

L’81enne affittava spesso delle camere da letto nell’immobile di cui era proprietaria. A dare l’allarme la sera del suo ritrovamento è stato un suo inquilino che, non vedendola più da alcune ore e non riuscendo ad accedere alla sua camera da letto, aveva chiamato i soccorsi.

Entrando nella stanza Vigili del fuoco e polizia hanno trovato il cadavere della donna e tutto intorno a soqquadro.

auto-polizia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,