,,

Anziana 84enne ferita a colpi di forbici a Canosa di Puglia: nipote 25enne accusato di tentato omicidio

Un'anziana 84enne è stata ferita con colpi di forbici nella sua abitazione a Canosa di Puglia. Ad aggredirla il nipote accusato di tentato omicidio

Pubblicato il:

Ferisce l’anziana nonna a colpi di forbici, colpendola anche al volto e all’addome: fermato il nipote 25enne che viveva con lei. È successo nella notte tra venerdì 22 dicembre e sabato 23 dicembre a Canosa di Puglia, nella provincia di Barletta-Andria-Trani, al culmine di una violenta lite domestica.

Sottoposto a fermo il nipote

Il nipote 25enne, secondo quanto riportato dall’Ansa, è stato sottoposto a fermo con l’accusa di tentato omicidio.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il giovane avrebbe aggredito la nonna di 84 anni con cui viveva, al culmine di una lite.

Colpita la vittima con schiaffi e spintoni

L’episodio è avvenuto nell’appartamento di una palazzina che si trova a ridosso del centro cittadino di Canosa.

Stando alle prime ricostruzioni degli agenti del commissariato di Canosa coordinati dal pm di Trani Ubaldo Leo, il 25enne, forse sotto l’effetto di droghe avrebbe colpito la vittima prima con schiaffi e spintoni e poi con delle forbici nel corso di una accesa discussione.

Lite forse provocata da richiesta di denaro

Il nipote, che ha precedenti per maltrattamenti ed estorsione ai danni dei familiari oltre a problemi psichiatrici e di dipendenza da sostanze stupefacenti, avrebbe aggredito la donna durante un’accesa discussione pare scatenata dall’ennesima richiesta di denaro.

canosa_puglia_anzianaFonte foto: Tuttocittà.it

Canosa di Puglia, luogo dove si è registrata la violenta lite

L’anziana 84nne, soccorsa e condotta in ospedale ad Andria alle 4 del mattino di oggi, ha riportato ferite ad addome, viso e collo e rischia di perdere un occhio.

I numeri della violenza contro le donne

Nel mondo la violenza contro le donne interessa 1 donna su 3, secondo i dati riportati dal Ministero della Salute. In Italia i dati Istat mostrano che il 31,5% delle donne ha subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale.

Le forme più gravi di violenza sono esercitate da partner o ex partner, parenti o amici. Gli stupri sono stati commessi nel 62,7% dei casi da partner.

I dati del Report del Servizio analisi criminale della Direzione Centrale Polizia Criminale aggiornato al 19 novembre 2023 evidenzia che nel periodo 1 gennaio – 19 novembre 2023 sono stati registrati 295 omicidi (+4% rispetto allo stesso periodo del 2022), con 106 vittime donne (-3% rispetto allo stesso periodo del 2022 in cui le donne uccise furono 109).

Inoltre, le donne uccise in ambito familiare/affettivo sono state 87 (-4% rispetto allo stesso periodo del 2022 in cui vittime furono 91); di queste, 55 hanno trovato la morte per mano del partner/ex partner (+4%).

anziana canosa puglia nipote Fonte foto: 123RF

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,