,,

Russia Unita: 'Sarà nostra la supermaggioranza alla Duma'

Con i due terzi dei seggi si può cambiare la Costituzione

Russia Unita conserverà la cosiddetta ‘supermaggioranza’ alla Duma, ovvero il controllo di oltre due terzi della camera bassa del Parlamento, che dà la possibilità al partito di Putin di riformare la Costituzione (peraltro già riformata da poco, ndr). Lo dice il segretario del consiglio generale di Russia Unita Andrei Turchak sulla base dei risultati preliminari (il 95% delle schede sono state scrutinate). “Con più del 48% dei voti possiamo avere 120 seggi – nella quota proporzionale, ndr – e i nostri candidati stanno vincendo in 195 collegi uninominali”, ha detto citato da Interfax.
Il presidente russo Vladimir Putin stima “positivamente” il risultato elettorale del partito Russia Unita. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. “Il partito ha affrontato il compito di confermare la sua leadership, il compito è stato ovviamente realizzato”, ha detto Peskov. Lo riporta la Tass.
Il partito Russia Unita si assicura il 49,42% dei voti nelle liste dei partiti della Duma dopo che l’80,1% dei risultati sono stati elaborati. Lo mostrano i dati della Commissione elettorale centrale (CEC). Secondo i risultati del voto, il Partito Comunista è secondo con il 19,28%, seguito dal Partito Liberale Democratico (7,55%), Una Russia Giusta (7,37%) e Nuovo Popolo (5,37%). Pertanto, questi cinque partiti sono finora proiettati a vincere seggi nella nuova convocazione del parlamento superando la soglia del 5%. Lo riporta la Tass.
Il Partito Comunista della Federazione Russa non riconosce i risultati del voto elettronico a Mosca. Lo ha dichiarato il vice presidente del Comitato centrale del partito Dmitry Novikov, citato da Interfax. I risultati del voto digitale, che iniziano ad essere diffusi con estremo ritardo rispetto alla chiusura delle urne, stanno in molti casi ribaltando il risultato ottenuto dai candidati dallo spoglio delle schede fisiche nei collegi uninominali.
“L’Ue crede nell’importanza di elezioni libere ed eque, quello che abbiamo visto in Russia negli ultimi giorni è che questa elezione ha avuto luogo in un clima di intimidazione nei confronti delle voci critiche e indipendenti e senza che ci fosse una missione di osservazione elettorale credibile”. Lo ha detto Peter Stano, portavoce della alto rappresentante Ue Josep Borrell.
Il leader della Cecenia Ramzan Kadyrov, alleato di ferro di Vladimir Putin e signore assoluto della problematica regione caucasica, ha vinto le elezioni con il 99,7% dei voti al termine dello scrutinio. Lo riporta la Tass, che cita i dati della Commissione Elettorale.
Piazza Pushkin, tradizionale ritrovo per le manifestazioni delle opposizioni, è stata transennata a Mosca ed è presidiata dalle camionette della polizia. Lo riporta l’emittente Dozhd. Il Partito Comunista, che ha aumentato i suoi voti nelle elezioni legislative e locali di ieri, aveva promesso un “incontro pubblico” nella capitale per analizzare i risultati del voto.

ANSA | 20-09-2021 13:39

Russia Unita: 'Sarà nostra la supermaggioranza alla Duma' Fonte foto: EPA
,,,,,,,