,,

Violenze in carcere, il Gip: 'Si tentò l'alterazione del video'

Minacce agli agenti con uno striscione su un cavalcavia a Roma, preoccupazione tra gli agenti della penitenziaria

Tra gli episodi di depistaggio emersi nell’indagine sulle violenze nei confronti dei detenuti commesse dagli agenti della Penitenziaria al carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), secondo l’accusa ci fu anche il tentativo di modificare i video delle telecamere interne per falsare la rappresentazione della realtà del 6 aprile 2020, giorno dei violenti pestaggi.  

E su un cavalcavia a Roma è stato trovato uno striscione, “52 mele marce? Abbattiamo l’albero!”, con il simbolo di un movimento anarchico. Lo striscione, secondo quanto si è appreso, è stato poi successivamente rimosso. La frase, minacciosa, ha destato forte preoccupazione in agenti della Polizia Penitenziaria che hanno riferito del fatto. Lo striscione fa riferimento ai 52 poliziotti penitenziari destinatari di misure cautelari emesse per i pestaggi dei detenuti avvenuti il 6 aprile 2020 nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). 

ANSA | 03-07-2021 17:12

Minacce agli agenti  con uno striscione a Roma Fonte foto: ANSA
,,,,,,,