,,

Iran, Rohani: 'Serve unità nazionale'

Il presidente: 'L'esercito si scusi con il popolo'. I Pasdaran: 'Verità ritardata per ragioni di sicurezza nazionale'

Di fronte alla tragedia del Boeing ucraino abbattuto e alle tensioni con gli Usa, l’Iran ha bisogno di “unità nazionale”. Lo ha detto il suo presidente Hassan Rohani in una riunione di gabinetto. “Il popolo vuole essere sicuro che le Autorità lo trattino con onestà, integrità e fiducia – ha aggiunto il capo del governo di Teheran, dopo le proteste degli ultimi giorni – Le Forze armate dovrebbero scusarsi con il popolo e rivelare tutto quello che è accaduto”.

Incontrando la famiglia di una delle 176 vittime, il comandante delle Forze aerospaziali dei Pasdaran, Amir Ali Hajizadeh, ha spiegato: “Abbiamo saputo dell’abbattimento accidentale dell’aereo ucraino sin dalle prime ore, ma abbiamo ritardato l’annuncio dell’errore umano come causa per due ragioni. La prima era evitare di mettere in pericolo la sicurezza nazionale, perché un errore umano del sistema di
difesa avrebbe messo in crisi la fiducia nel sistema, che si sarebbe paralizzato. La seconda era che il quartier generale delle Forze armate e la altre Autorità superiori avevano detto di sospettare che l’incidente potesse essere stato causato da una guerra elettronica del nemico e che quindi occorreva tempo per indagare su questa eventualità”.

L’Ucraina, intanto, ha chiesto all’Iran di consegnarle le scatole nere del Boeing 737. Lo ha reso noto l’ufficio del procuratore di Kiev, spiegando che intende “preservare le prove dell’inchiesta sul disastro”.
Teheran aveva fatto sapere che avrebbe inviato le due scatole nere recuperate in Francia per essere analizzate.

ANSA | 15-01-2020 17:27

070fdff15875ffc815356ba91c9fca7f.jpg Fonte foto: EPA
,,,,,,,