,,

Gli insulti social e la reazione 'Non mi lascerò intimidire'

Su Fb social c'è chi inneggia all'ex che le gettò acido

Insulti social contro Lucia Annibali. “Non mi lascerò intimidire”, ribatte la deputata renziana nel mirino per il suo lodo sulla prescrizione. “Questo è un classico esempio di quanto subiscono le donne che si espongono pubblicamente con le loro idee: insulti sessisti, minacce, violenza verbale. Nel mio caso, la mia vicenda personale usata come un’arma di offesa con l’intento preciso di limitare la mia libertà d’espressione. Stia pur certo il signore, che ovviamente non ci mette la faccia, che non mi lascerò intimidire né da lui né da nessun altro”

Sulla sua pagina Facebook compaiono commenti inneggianti Luca Varani, l’ex fidanzato dell’avvocatessa di Urbino e mandante dell’aggressione con l’acido ai suoi danni:

“Luca varani sei il mio mito. Onore e grazie a Luca Varani, hai fatto il tuo dovere da uomo per una misera infame” 

Molti i commenti di solidarietà nei confronti della Annibali. “Leggo di insulti e minacce social contro @LAnnibali. La mia totale solidarietà a Lucia e la condanna più ferma per questa gentaccia. Punto “. Così il deputato dem Filippo Sensi.

“La mia totale solidarietà alla collega deputata Lucia Annibali per le brutali offese che ha ricevuto sui social. Spero che gli autori di queste infamità vengano rintracciati al più presto”. Lo afferma il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci.

“Le offese rivolte alla deputata Lucia Annibali sono vergognose e ingiustificabili. Non possiamo ammettere una tale disumanità. A nome mio e di tutto il M5S le esprimo totale solidarietà.” Lo scrive su Twitter il capo politico M5S Vito Crimi.

Per la presidente della commissione sul femminicidio Valeria Valente “le parole scritte su facebook contro l’onorevole Lucia Annibali che inneggiano alle violenze da lei subite per condannare le sue opinioni politiche sono di una gravità inaudita”. Vicinanza all’esponente di Iv arriva anche dalla presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini: “La deriva di odio sui social non conosce da tempo limiti”, osserva la capogruppo azzurra. Solidarietà arriva anche dalla vicepresidente della Camera Mara Carfagna che parla di “insulti sessisti e minacce disgustose” mentre la senatrice della Lega Stefania Pucciarelli auspica che “le autorità preposte intervengano e individuino il responsabile, perché una società civile e rispettosa delle donne non può tollerare queste barbarie”.

ANSA | 12-02-2020 20:17

a1b167e7e7ceecc2029e62a35a24bf29.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,