,,

Scovato tesoro nazista in Argentina (c'è anche un busto di Hitler)

"Tutti pezzi originali"

Roma, 20 giu. (askanews) – C’è anche un busto di Adolf Hitler, fra le decine di pezzi rinvenuti in una stanza segreta di una casa vicino a Buenos Aires in quella che la polizia argentina ritiene sia la più grande collezione di manufatti nazisti della storia del Paese. Fra i circa 75 oggetti ritrovati nella abiazione di un collezionista a Beccar, sobborgo a Nord della capitale argentina, spiccano anche delle lenti di ingrandimento contenute in eleganti scatole ornate da svastiche e perfino un macabro strumento medico per misurare la circonferenza delle teste ariane.

Le autorità ritengono che siano tutti originali e che siano appartenuti ad alti papaveri nazisti in Germania durante la seconda guerra mondiale. “Dalle prime indagini è emerso che sono pezzi originali”, ha spiegato al Guardian il ministro per la Sicurezza argentina Patricia Bullrich, precisando che numerosi pezzi sono accompagnati da vecchie fotografie. “E’ un modo per commercializzarli, dimostrando che erano stati usati dal Fuhrer.

Sono foto di lui con questi oggetti”, ha detto. In questo tesoro nazista figurano anche dei giocattoli per indottrinare i bambini e una statua dell’Aquila Nazista.

La polizia sta tentando di accertare come questi pezzi siano finiti in Argentina e nello specifico in una stanza nascosta dietro ad una libreria della casa. Il raid che ha portato al loro ritrovamento è stato effettuato l’8 giugno. Le principali ipotesi degli investigatori e della comunità ebraica di Argentina è che siano stati portati in Argentina da alti gerarchi nazisti dopo la guerra quando il Paese sudamericano divenne un rifugio per sottrarsi alla cattura e ai processi per crimini di guerra.

Ripararono in Argentina alcuni dei più famosi dirigenti del Terzo Reich come il medico degli orrori Josef Mengele che visse una decina d’anni a Buenos Aires. Si trasferì in Paraguay dopo che gli agenti del Mossad catturarono una delle menti dell’Olocausto, Adolf Eichmann, mentre viveva anche lui a Buenos Aires.

ASKANEWS | 20-06-2017 16:31

20170620_163055_F72BEAC1.jpg

TAG:

,,,,,,,