,,

Russiagate, mandato di comparizione per Flynn e Trump sta per silurare anche Spicer

Il Senato convoca l'ex consigliere di Trump

Roma, 11 mag. (askanews) – La commissione intelligence del Senato degli Stati uniti, che indaga sull’interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali del 2016 e sui potenziali legami tra la campagna Trump e funzionari russi, ha spiccato un mandato di comparizione per l’ex consigliere alla sicurezza nazionale di Donald Trump, Michael Flynn. Obiettivo della commissione è costringere Flinn a presentare una serie di documenti sui suoi contatti con funzionari russi.

Flynn, riferisce la Cnn, è uno dei quattro ex collaboratori di Trump interessati dal provevdimento della Commissione: gli altri tre sono l’ex consigliere per la politica estera della campagna Carter Page, l’ex presidente della campagna elettorale Paul Manafort e l’ex consigliere Roger Stone.

Proseguono, intanto, le speculazioni sul futuro portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer. Secondo quanto scrive la Cnn, dopo il licenziamento del direttore dell’Fbi James Comey, il presidente Donald Trump starebbe infatti pensando di cacciare anche Spicer, a vantaggio della sua vice, Sarah Huckabee Sanders, che da qualche giorno si occupa dei consueti briefing alla stampa.

ASKANEWS | 11-05-2017 08:42

20170511_084250_A7C58215.jpg

TAG:

,,,,,,,