,,

Rogo camper: si indaga nei campi nomadi, 3 i killer ricercati

Lutto cittadino in memoria delle tre sorelle uccise

Roma, 12 mag. (askanews) – Ha un volto e un nome l’uomo ripreso dalle telecamere mentre lancia una molotov contro il camper nel quale hanno perso la vita tre ragazze rom di 20, 10 3 4 anni: Francesca, Angelica ed Elizabeth Halilovic.

La sua identità è nota agli investigatori che stanno concentrando le indagini proprio sui campi nomadi e sui rapporti fra i clan che gestiscono il pizzo per l’occupazione dei containers. L’uomo, attivamente ricercato, avrebbe precedenti per furto, rapine e ricettazione. Ma sembra che quella notte non fosse solo: altre due persone sono ricercate.

Una vera e propria spedizione puntiva, dunque, messa in atto per motivi non ancora chiari, anche perchè alcuni testimoni affermano di aver sentito persone litigare prima del rogo. La pista, srebbe dunque quella della faida interna tra clan: il padre delle ragazze, Romano, sarebbe egli stesso un capo clan e uno dei fratelli era già stato arrestato lo scorso gennaio perchè rapinava altri rom. Per questo, nel timore di ulteriori vendette o ritorsioni, i campi nomadi della Capitale sono stati blindati. Il Campidoglio proclamerà il lutto cittadino.

ASKANEWS | 12-05-2017 09:45

20170512_094538_0960BDF3.jpg

TAG:

,,,,,,,