,,

Rispunta Bertinotti e dice che la sinistra non c'è

"Serve una rinascita"

Roma, 1 lug. (askanews) – “Non ricostruzione della sinistra ma rinascita”. Ad invocarla è l’ex presidente della Camera e segretario di Rifondazione comunista, Fausto Bertinotti, che in una intervista a Repubblica spiega come secondo lui la strada dei “collanti” non porta a nulla. “Il dibattito su questo tema a me non dice niente – ha detto -. Nessuna delle forze coinvolte è realmente protagonista del cambiamento”. Quindi nè Renzi nè Pisapia, poichè “entrambi si muovono nella cornice della politica tradizionale”.

“Personaggi come Corbyn in Gran Bretagna, Tsipras in Grecia, Sanders negli Usa, Iglesias in Spagna o Mélenchon in Francia, invece, sono arrivati sulla scena rompendo con il passato e presentando piattaforme in completa discontinuità con i paradigmi correnti – sottolinea Bertinotti -. In Italia tutto questo non c’è. L’unica parola non apologetica, ossia non interna alla logica del sistema, è quella di papa Francesco”. E conclude: “Come dice giustamente Giuliano Amato, il populismo è la conseguenza del fallimento del centrosinistra”.

ASKANEWS | 01-07-2017 12:23

20170701_122325_08B67BED.jpg

TAG:

,,,,,,,