,,

Reporters Sans Frontieres cita Grillo e lui non ci sta

Il nome del leader del M5S nel rapporto sulla libertà di stampa

Roma, 26 apr. (askanews) – Beppe Grillo non ci sta e replica polemicamente alla notizia di essere stato citato da Reporters sans frontières nel rapporto annuale sulla libertà di stampa. “E’ tutta colpa di Beppe Grillo” è il titolo del post pubblicato sul blog del leader del M5S: “Oggi – scrive – ho scoperto di essere io la causa del problema di libertà di stampa in Italia. Lo afferma il rapporto di Reporters Sans Frontieres appena pubblicato. Mi ha aperto gli occhi. Io pensavo che fosse perché i partiti politici con la lottizzazione si sono mangiati la Rai piazzando i loro uomini nel management e nei telegiornali e dicendo loro che cosa dire e che cosa non dire. Pensavo che fosse per i giornalisti cacciati dai programmi Rai o per le minacce del partito di governo a quelli che sono indipendenti, come Report.

Pensavo che fosse perchè in Italia non ci sono editori puri e metà delle tv generaliste le controlla il capo di Forza Italia e perchè la tessera numero uno del Pd controlla il secondo giornale più diffuso in Italia. No, la colpa è mia”.

“Se i Tg e i giornali non vi danno le notizie o vi danno notizie false o vi danno notizie non verificate – dice ancora Grillo, che sceglie il registro dell’ironia per rispondere alle accuse di Rsf – è perchè hanno paura di me. Reporter Senza Frontiere dice che diffondo ‘l’identità’ dei ‘giornalisti sgraditi’ (riferimento forse alla rubrica ‘giornalista del giorno’ sul blog di Grillo che in passato aha messo effettivamente alla berlina singoli cronisti, ndr). Forse non sono stati informati bene dai direttori dei giornali italiani che li hanno contattati per cambiare la classifica (vi hanno contattato, vero?). Non viene pubblicata l’identità dei giornalisti sgraditi, viene smentita la balla che diffondono o viene risposto alle loro offese gratuite”.

ASKANEWS | 26-04-2017 15:49

20170426_154929_93AB21A1.jpg

TAG:

,,,,,,,