,,

Putin dice che "i presunti" gas di Assad e la reazione di Trump ricordano l'Iraq

"e' tutto già visto", secondo il capo del Cremlino

Mosca, 11 apr. (askanews) – L’attacco con armi chimiche attribuito al regime di Bashar al Assad, in Siria, “ricorda gli eventi del 2003”, con la scoperta di “presunte armi chimiche” in Iraq e la successiva invasione che ha provocato “la distruzione del Paese e la conseguente nascita dello Stato Islamico”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin al Cremlino, dopo l’incontro con Sergio Mattarella, primo presidente giunto dall’Ovest dopo l’attacco e la successiva crisi internazionale.

“E’ tutto già visto”, ha aggiunto.

ASKANEWS | 11-04-2017 15:52

20170411_155209_CB10A70E.jpg

TAG:

,,,,,,,