,,

Pupo lancia l'hashtag 'naniuniti' contro Flavio Insinna

Il cantante: 'Mi sono sentito coinvolto ed offeso'

Roma, 29 mag. (askanews) – Nel polverone che ha coinvolto Flavio Insinna e Striscia la Notizia, Pupo si schiera dalla parte del programma satirico. Il noto cantante, dalle pagine del quotidiano La Nazione su cui ha una rubrica, prende posizione contro il collega, dicendo di essersi sentito tirato in causa: “Ciò che mi ha dato più fastidio della diatriba Insinna Vs Striscia non è l’ipocrisia, l’arroganza e nemmeno le scuse, non si sa quanto siano poi sincere. A queste cose, noi del mondo dello spettacolo, purtroppo siamo abituati. Ciò che invece mi ha colpito è l’accanimento di Flavio Insinna verso la già naturalmente colpita categoria dei nani. Io che, pur essendo il più alto della specie, ne faccio comunque parte, mi sono sentito coinvolto e offeso”.

Poi ha rincarato la dose: “Ho addirittura pensato, nel caso la ‘povera’ “Nana Muta” della Val D’Aosta decidesse di adire per le vie legali, di costituirmi parte civile e chiedere a Flavio Insinna i danni morali. Quest’ultimo, più che una punizione dalla Rai, meriterebbe di vivere da nano, minimo per un anno. Sono sicura che questa esperienza lo renderebbe migliore”. “D’ora in poi non chiamerò più Flavio con il suo vero nome. Lo chiamerò Insinnolo, l’ottavo nano. Quello imprevedibile e incazzoso” conclude, lanciando poi su twitter l’hashtag #naniuniti.

ASKANEWS | 29-05-2017 16:17

20170529_161657_CEE70953.jpg

TAG:

,,,,,,,