,,

Preso in un bunker il superlatitante Santo Vottari

"Sparito" dopo la strage di Duisburg, deve scontare 30 anni

Roma, 22 mar. (askanews) – Le teste di cuoio dei carabinieri hanno catturato in un bunker in Calabria il superlatitante della ‘ndrangheta Santo Vottari, sul quale pendeva una condanna a 30 anni di carcere per omicidio, lesioni personali gravi e associazione a delinquere.

Santo Vottari, 44 anni, è un elemento di spicco dell’omonima cosca e si era sottratto alla cattura dopo la strage di Duisburg del 15 agosto 2007.

E’ ritenuto responsabile dell’omicidio di Maria Strangio, moglie di Giovanni Nirta, avvenuto a San Luca il 25 dicembre 2006, nonché del tentativo di omicidio di alcuni esponenti di cosche ostili.

ASKANEWS | 22-03-2017 09:07

20170322_090721_77FDC010.jpg
,,,,,,,