,,

Papa: "Le piaghe di terrorismo e guerra fanno vittime innocenti

"Il perdono è il collante che ci tiene insieme"

Città del Vaticano, 4 giu. (askanews) – “Lo Spirito doni pace al mondo intero; guarisca le piaghe della guerra e del terrorismo, che anche questa notte, a Londra, ha colpito civili innocenti: preghiamo per le vittime e i familiari”. Lo ha detto papa Francesco oggi subito prima del Regina Coeli, al termine della messa di Pentecoste in Piazza San Pietro.

“Lo Spirito del perdono, che tutto risolve nella concordia, ci spinge a rifiutare altre vie: quelle sbrigative di chi giudica, quelle senza uscita di chi chiude ogni porta, quelle a senso unico di chi critica gli altri.

Lo Spirito ci esorta invece a percorrere la via a doppio senso del perdono ricevuto e donato, della misericordia divina che si fa amore al prossimo, della carità come ½unico criterio secondo cui tutto deve essere fatto o non fatto, cambiato o non cambiato”. Ha detto papa Francesco nell’omelia della santa messa. “Gesù non condanna i suoi, che lo avevano abbandonato e rinnegato durante la Passione – ha ricordato – ma dona loro lo Spirito del perdono. Lo Spirito è il primo dono del Risorto e viene dato anzitutto per perdonare i peccati. Ecco l’inizio della Chiesa, ecco il collante che ci tiene insieme, il cemento che unisce i mattoni della casa: il perdono. Perché il perdono è il dono all’ennesima potenza, è l’amore più grande, quello che tiene uniti nonostante tutto, che impedisce di crollare, che rinforza e rinsalda. Il perdono libera il cuore e permette di ricominciare: il perdono dà speranza, senza perdono non si edifica la Chiesa”.

ASKANEWS | 04-06-2017 12:46

20170604_124559_180BE8E5.jpg

TAG:

,,,,,,,