,,

Papa Francesco è arrivato al Cairo: viaggio di unità e fratellanza

Oggi incontra Al-Sisi

Città del Vaticano, 28 apr. (askanews) – Papa Francesco è arrivato in Egitto per un viaggio di due giorni nel paese a maggioranza musulmana. L’aereo papale è atterrato nell’aeroporto del Cairo poco dopo le 14.00. Ai giornalisti sul volo papale, il Pontefice lo ha definito “un viaggio di unità e di fratellanza”.

“La gente – ha sottolineato – ci segue e c’è una aspettativa speciale per il fatto che l’invito è arrivato dal presidente della Repubblica di Egitto, dal Patriarca copto, Papa Twadros, dal Patriarca dei copti cattolici e dal Grande imam di Al-Azhar”. Sono “meno di due giorni – ha aggiunto – ma molto intensi”.

All’aeroporto il Papa è stato accolto da un ministro delegato dal Presidente della Repubblica, dal Patriarca di Alessandria dei Copti Cattolici e Presidente dell’Assemblea della Gerarchia Cattolica dell’Egitto, Sua Beatitudine Ibrahim Isaac Sedrak, dal Nunzio Apostolico, mons. Bruno Musarò, dal Vescovo di Luxor e Coordinatore locale, mons. Emmanuel Bishay, e dal Segretario della Nunziatura Apostolica, don Jan Thomas Limchua. Presente all’aeroporto il cardinale Jean-Louis Tauran, responsabile del Vaticano per i rapporti con l’islam, che fa parte della delegazione papale ma è giunto prima al Cairo. Il Papa si trasferisce in auto al Palazzo Presidenziale in Heliopolis per la Cerimonia di benvenuto da parte di Abdel-Fattah Al-Sisi.

Subito dopo, Francesco si reca alla prestigiosa università musulmana sunnita ad Al-Azhar, dove incontra privatamente il grande imam Ahmad al-Tayyib, che l’anno scorso ha ricevuto in Vaticano riaprendo così i rapporti con la Santa Sede che erano stati congelati nell’era di Benedetto XVI, e poi con lui si trasferisce nell’aula dove si tiene una conferenza di pace internazionale – presente anche il patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo – dove, verso le 16 pronuncia il suo primo discorso pubblico in suolo egiziano. E’ la prima volta che un Papa visita Al-Azhar. Prevedibile la firma di una dichiarazione congiunta di pace. Sempre nella sede del prestigioso ateneo sunnita, il Papa incontra poi, verso le 16.40, le autorità, i diplomatici e i rappresentanti del mondo culturale e accademico egiziano, ai quali rivolge un discorso. Infine – terzo e ultimo discorso della giornata – si reca poco dopo le 17 in visita di cortesia a Sua Beatitudine Papa Tawadros II, guida dei copti ortodossi, colpiti da un doppio attentato terroristico rivendicato dagli jihadisti del cosidetto Stato islamico la domenica delle palme. In nunziatura, dove pernotterà, è previsto che il Papa incontri un gruppo di bambini della scuola comboniana, prima di cena, e un gruppo di ragazzi pellegrini al Cairo per la sua visita, dopo cena.

ASKANEWS | 28-04-2017 14:40

20170428_144047_AB0D2EBA.jpg

TAG:

,,,,,,,