,,

Mosca: reliquie Nicola aprono nuova pagina Vaticano-Patriarcato

Volkov: Verranno anche gli atei. Attesi milioni di fedeli

Mosca, 16 mag. (askanews) – “Apre una nuova pagina” l’arrivo a Mosca delle reliquie di San Nicola dalla città di Bari. Lo ha detto padre Aleksandr Volkov, portavoce del Patriarcato, rispondendo a una domanda di Askanews, sulle relazioni tra Vaticano e Patriarcato di Mosca. L’arrivo delle reliquie venerate dai cattolici e dagli ortodossi, comunque, secondo Volkov, è “un passo da entrambi le parti” ha dichiarato, rispondendo alla domanda se ci sarebbe stato un passo in risposta rispetto alla decisione del Vaticano.

Volkov non ha comunque mascherato l’entusiasmo. “Verranno anche gli atei”, ha detto. Verranno davvero in milioni? “Sicuramente”ha risposto. Quanto al rapporto con la Chiesa Cattolica, il portavoce ricorda i temi che legano Mosca e il Vaticano, a partire “dalle persecuzioni dei cristiani in M.O., qualcosa di spaventoso”.

Le reliquie saranno portate dalla Basilica Pontificia della città di Bari, per rimanere in Russia dal 21 maggio al 28 luglio 2017.

Saranno accompagnate da una folta delegazione, capeggiata da Ilarion, l’equivalente del ministro degli Esteri del Patriercato ortodosso russo e il Vescovo di Bari.

Le visite alle reliquie dal 23 saranno aperte ai fedeli russi. Ed è davvero un evento unico e storico, visto che negli ultimi 930 anni le reliquie sono state tenute a Bari, e non hanno mai lasciato la città. La decisione è senza precedenti ed è stata raggiunta durante la storica riunione tra il Patriarca di Mosca Kirill e Papa Francesco avvenuto a Cuba il 12 febbraio 1916.

ASKANEWS | 16-05-2017 12:51

20170516_125107_B6D18BDE.jpg
,,,,,,,