,,

Mattarella ricorda le vittime del terrorismo (39 anni fa l'assassinio Moro)

"Accomuniamo testimonianza e martirii di Moro e Impastato"

Roma, 9 mag. (askanews) – “Il nostro Paese è stato insanguinato da troppi episodi di terrorismo. Ha pagato un prezzo molto alto all’intolleranza, all’estremismo, alla violenza criminale e a quella di matrice politica. Hanno pagato servitori dello Stato, personalità impegnate a migliorare il Paese, intellettuali di grande sensibilità sociale, giovani e meno giovani che si sono trovati ad affrontare a viso aperto la ferocia dei terroristi”.

Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del “Giorno della Memoria” che il Parlamento italiano ha voluto dedicare a tutte le vittime del terrorismo, interno e internazionale.

“Il 9 maggio – ricorda il capo dello Stato – è il giorno in cui ricorre l’anniversario dell’assassinio di Aldo Moro per mano brigatista, e di Peppino Impastato, ucciso invece dalla mafia.

L’Italia, oggi, vuole accomunare queste testimonianze – e questi martirii – nella convinzione che possano accrescere l’impegno e la responsabilità per rafforzare la casa comune. L’azione delle istituzioni deve proseguire anche nella ricerca di quelle verità che ancora non abbiamo raggiunto in vicende tragiche e importanti per la nostra storia nazionale”.

ASKANEWS | 09-05-2017 09:30

20170509_093002_D8CC41A3.jpg
,,,,,,,