,,

L'ex presidente Lula in tribunale, a processo per corruzione

Duro faccia a faccia con il giudice Moro a Curitiba

Roma, 10 mag. (askanews) – L’ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva è arrivato oggi in tribunale, a Curitiba, per rispondere delle accuse di corruzione nell’ambito dell’inchiesta denominata “Lava Jato” (“Autolavaggio”), primo di un lungo elenco di politici brasiliani che saranno interrogati in relazione allo scandalo che ruota attorno alla maggiore azienda di Stato, Petrobras. L’atteso faccia a faccia con il giudice Sergio Moro, è iniziato poco dopo le 14 locali, le 19 in Italia.

In migliaia si sono dati appuntamento in questa cittadina meridionale del Brasile, tutti con la maglietta rossa del Partito dei lavoratori, per manifestare il proprio sostegno all’ex presidente. “Lula è la vittima di un grave errore della procedura giudiziaria”, ha spiegato stamane Ralph Moreira, un avvocato che partecipa al sit-in di protesta in favore di Lula.

Secondo i sostenitori di Lula, icona della sinistra latino-americana durante gli anni della sua presidenza (2003-2010), tutte le accuse all’ex presidente sono state montate di proposito per impedirgli di ripresentarsi alle elezioni presidenziali del 2018.

In base all’impianto accusatorio, Petrobras avrebbe gonfiato i contratti e appalti per le infrastrutture petrolifere così da finanziare la campagna elettorale del Partito dei lavoratori. Nel caso, che ha portato alle dimissioni di Dilma Rousseff, successore di Lula alla presidenza, sono coinvolti decine di politici brasiliani.

ASKANEWS | 10-05-2017 20:25

20170510_202547_145DFE7D.jpg

TAG:

,,,,,,,