,,

L'ex assessore Berdini dice che Roma è in declino economico e sociale

Mentre si parla solo di stadio

Roma, 12 giu. (askanews) – “Roma sta rischiando il declino economico e sociale” e “noi rispondiamo discutendo solo dello Stadio della Roma. Siamo appesi allo Stadio, un’invenzione del prode Marino. Continuiamo a credere che con la valorizzazione immobiliare mettiamo in moto l’economia. In realtà lo Stadio della Roma produrrà un aumento del deficit del Comune”. Lo ha detto l’ex assessore capitolino all’Urbanistica Paolo Berdini, in un convegno in Campidoglio organizzato sullo stadio da Sinistra per Roma.

“Giovedì c’è stato un seminario all’università di Parigi in cui la foto del cartoncino è quella dello Stadio della Roma. Noi veniamo discussi in sede internazionale, nel confronto tra Parigi e Londra, perché facciamo lo Stadio della Roma, sbalorditi del fatto che in tutte le altre città hanno fatto degli stadi normalissimi, ma non fanno speculazione immobiliare. Siamo sotto gli occhi del mondo”, ha aggiunto. Ma l’ex assessore ha rimarcato anche che “se oggi siamo di nuovo in Consiglio è perché qualcuno si è preso la responsabilità etica e morale di dire quali erano le vergogne che c’erano dentro il progetto e che nessuno aveva visto”, ha rivendicato Berdini.

“L’unico modo per uscire da questo ginepraio è dire che Tor di Valle si lascia così e lo stadio si fa da un’altra parte. Non è possibile che lo stadio vada lì e che l’amministrazione comunale, quini noi, spendiamo un fiume di soldi per costruire una cosa che non potrà mai funzionare. Se facciamo lo Stadio facciamolo come lo fanno le città del nord Italia e del nord Europa dove gli stadi servono per riqualificare la periferia. A questo punto no allo Stadio a Tor di Valle”, ha concluso.

ASKANEWS | 12-06-2017 20:45

20170612_204546_DBAC1455.jpg

TAG:

,,,,,,,