,,

L'attentatore di Orly: "Sono qui per morire per Allah"

Aperta una inchiesta per terrorismo

Parigi, 18 mar. (askanews) – L’uomo che questa mattina ha aggredito una pattuglia dell’operazione Sentinelle all’aeroporto parigino di Orly era armato di una pistola con la quale ha minacciato i tre soldati prima di essere abbattuto. Lo ha detto il procuratore della Repubblica francese Francois Molins aggiungendo che prima di minacciare la soldatessa alla quale ha puntato la pistola alla tempia e di tentare di sottrarle l’arma – una colluttazione durata almeno due minuti – ha gettato per terra un sacco contenente una tanica di una sostanza combustibile. Dopo ha dichiarato: “Sono qui per morire per Allah. Ci saranno dei morti”, ha aggiunto il procuratore.

Sul caso è stata aperta una inchiesta per “tentativi di omicidio ai danni di persone depositarie dell’autorità in relazione ad una impresa terroristica” ha detto poi il procuratore, confermando l’identità dell’uomo che risponde al nome di Ziyed Ben Belgacem, cittadino francese già condannato per reati comuni e noto alla polizia e ai servizi di intelligence transalpini.

Oltre al padre e al fratello, è stato posto in stato di fermo anche un cugino con il quale si era incontrato ieri notte in un bar della periferia di Parigi, ha annunciato Molins.

Prima di entrare in azione all’aeroporto di Orly, il procuratore ha confermato che Belgacem ha sparato questa mattina intorno alle 7 ferendolo lievemente al capo ad un poliziotto che lo aveva fermato per eccesso di velocità a Garge-de-Gonesse, periferia Nord di Parigi. Quindi ha preso la fuga verso Vitry sur Seine a bordo di una Clio e si è fermato in un bar dove ha minacciato alcuni clienti e ha sparato ma senza provocare dei feriti.

Sul posto sono stai trovati dei bossoli e il telefono dell’attentatore. Poi è ripartito e dopo cinque chilometri ha abbandonato l’auto e ha rubato una Citroen minacciando la proprietaria con la stessa arma. A bordo di questa auto da solo, come testimoniano le telecamere, è arrivato a Orly intorno alle 8. L’attacco alla pattuglia è cominciato verso le 8.22.

ASKANEWS | 18-03-2017 21:37

20170318_213709_6F6353E2.jpg

TAG:

,,,,,,,