,,

La casa di Prince era strapiena di farmaci oppiacei

Nuovi documenti sulla morte della popstar

Roma, 18 apr. (askanews) – Continuano ed emergere nuovi elementi sulla morte di Prince, scomparso il 21 aprile scorso a 57 anni nella sua casa di Minneapolis. Le autorità del Minnesota ha reso noto nuovi documenti in cui si legge che nell’abitazione erano presenti antidolorifici oppiacei ovunque: anche in buste delle lettere e persino nei sacchetti da frigorifero.

Una vera e propria overdose di farmaci, che come ha confermato l’autopsia, causarono il decesso della star. Gli inquirenti hanno anche rivelato che il medico di Prince, Michael Todd Schulenberg, fece prescrizioni a nome di un amico dell’artista per proteggerne la privacy. Il giorno prima di morire, infatti, Schulenberg, prescrisse Ossicodone a nome di Kirk Johnson.

ASKANEWS | 18-04-2017 16:43

20170418_164316_3AD5247F.jpg

TAG:

,,,,,,,