,,

La camera ardente di Paolo Villaggio in Campidoglio

Aperta fino alle 16.30. Poi alle 18.30 i funerali laici

Roma, 5 lug. (askanews) – Oggi a Roma l’Italia dà l’ultimo saluto a Paolo Villaggio, l’attore e scrittore genovese scomparso lunedì all’età di 84 anni. Dalle 9.30 è aperta la camera ardente nella sala della Protomoteca in Campidoglio. Il feretro è stato accolto dai familiari, dal vicesindaco di Roma, Luca Bergamo e da una trentina di persone che di prima mattina hanno voluto rendergli omaggio. La camera ardente resterà aperta al pubblico fino alle 16.30.

“Tutto questo gli sarebbe piaciuto ne sarebbe felicissimo”, ha detto Pierfrancesco, figlio di Paolo Villaggio, arrivando alla camera ardente del padre. “Lui mi ha sempre detto: la vera sfortuna sarebbe morire durante i mondiali perché non mi si fila nessuno. Ho avuto la fortuna negli ultimi cinque anni di lavorare con lui e questo mi ha dato la possibilità di instaurare un rapporto che non ho mai avuto prima. A suo modo ha rivoluzionato il mondo del cinema. Con rispetto per il principe la sua maschera la paragonerei a Totò”.

La camera ardente resterà aperta al pubblico fino alle 16.30. A seguire, alle 18.30, i funerali laici: una cerimonia al Teatro Ettore Scola della Casa del Cinema, un ultimo saluto con familiari e amici.

Infine alle 21, sempre alla Casa del Cinema sarà proiettato il film ‘Fantozzi’ di Luciano Salce, preceduto da una testimonianza filmata di Paolo Villaggio. Intanto a tempo di record tornano in libreria i primi libri della serie, da tempo introvabili.

ASKANEWS | 05-07-2017 10:21

20170705_102102_7164CD6C.jpg
,,,,,,,