,,

La Borsa di Milano chiude in profondo rosso: Ftse Mib -2,31%

Fca in calo del 4,45% su procedura infrazione UE

Roma, 17 mag. (askanews) – Borsa di Milano in profondo rosso e maglia nera tra i principali mercati azionari del vecchio continente. Le vendite si sono amplificate nell’ultima parte delle contrattazioni sulla scia dell’andamento negativo di Wall Street. Al termine degli scambi il Ftse Mib cede il 2,32% mentre l’indice Ftse all share accusa un calo del 2,36%.

Tra i titoli principali vendite diffuse ma gli industriali sono stati i più colpiti con Buzzi che scivola del 6%, Fca -4,45% sull’avvio della procedura d’infrazione da parte della Commissione europea. Male anche Stm che lascia sul terreno oltre il 4%. Vendite insistenti anche sulle banche con Ubi in calo del 5,35%, ribassi intorno al 4% per UniCredit e Banco Bpm mentre Intesa Saapaolo limita i danni con una flessione dell’1,45%.

Sul listino pesa anche l’apprezzamento dell’euro che si è portato ai massimi dai sei mesi sul dollaro oltre quota 1,11. Giornata positiva sul reddito fisso con acquisti sui titoli di Stato dell’area euro. In particolare il Btp 10 anni vede scendere il rendimento al 2,17% con lo spread sul Bund in calo a 179 punti.

ASKANEWS | 17-05-2017 18:16

20170517_181641_AAD21972.jpg
,,,,,,,