,,

Inqualificabile Trump

Le ultime sparate di The Donald

New York, 29 giu. (askanews) – Gli attacchi contro i media da parte di Donald Trump sembrano non finire mai. Se ieri aveva preso di mira il Washington Post e il New York Times, spesso tacciati di diffondere “fake news”, oggi il presidente americano è passato sul piano personale attaccando due conduttori della trasmissione “Morning Joe” dell’emittente MSNBC che – diversamente dalla Fox – chiaramente non gli è gradita.

Nel mirino sono finiti Mika Brzezinski e Joe Scarborough. A loro Trump ha fatto riferimento quando, poco prima della fine della loro trasmissione, ha scritto su Twitter: “Ho sentito @Morning_Joe, che ha ascolti scarsi, parlare male di me (non lo guardo più)”. A seguire ha insinuato che i due hanno un quoziente intellettivo basso, che Mika è “pazza” e che Joe è uno “psicopatico”. In un altro cinguettio il leader Usa ha detto che “per tre notti di fila” la giornalista è andata al suo resort di lusso a Mar-a-Lago in Florida “intorno a Capodanno, insistendo di volersi unire a me” evidentemente per i festeggiamenti. “Stava sanguinando pesantemente per via di un lifting al volto. Le ho detto no!”.

La natura esplicita della descrizione di Trump, che ha così insinuato che la donna si sia sottoposta a un intervento di chirurgia plastica, ha subito sollevato le polemiche sui social media. Il portavoce di NBC News ha scritto su Twitter: “Non ho mai immaginato un giorno in cui avrei pensato: E’ contro la mia dignità rispondere al presidente degli Stati Uniti”. MSNBC dal canto suo ha detto: “E’ un giorno triste per l’America quando il presidente trascorre il suo tempo facendo bullismo, mentendo e sferzando attacchi personali futili invece di fare il suo lavoro”.

Non è la prima volta che Trump attacca una donna usando un linguaggio ‘sanguinoso’: l’ex giornalista di Fox, Megyn Kelly, fece notizia nell’agosto 2015 quando partecipò al primo dibattito tra candidati repubblicani alla nomination nelle vesti di co-moderatrice. In quell’occasione entrò in polemica con Trump per il suo trattamento del gentil sesso. E lei fu accusata di non essere imparziale dal miliardario di New York nonché vincitore a sorpresa delle elezioni dell’8 novembre 2016. “Aveva sangue che le usciva dagli occhi, sangue che le usciva da tutte le parti”, aveva dichiarato Trump successivamente portando alcuni a credere che stesse insinuando che la donna avesse le mestruazioni e dunque un comportamento aggressivo. Ma lui si difese dalle critiche, accusando di essere “pervertito” chi avesse fatto un tale parallelismo. Trump la definì poi anche “oca giuliva”.

Evidentemente Trump non ha ancora capito cosa significa assumere un comportamento presidenziale e il suo ego illimitato è stato gonfiato ancora di più dall’errore commesso in settimana da Cnn, che ha dovuto ritirare una storia legata a una persona vicina al presidente e che ha detto per questo addio ai tre giornalisti che ci avevano lavorato.

ASKANEWS | 29-06-2017 17:47

20170629_174749_BAE48566.jpg

TAG:

,,,,,,,