,,

Incidenti Piazza San Carlo, la Appendino sarebbe indagata

Da Procura e Comune nessuna conferma del provvedimento

Roma, 29 giu. (askanews) – Secondo i principali quotidiani nazionali, il sindaco di Torino, Chiara Appendino, sarebbe indagata nell’ambito dell’inchiesta sui fatti di piazza San Carlo del 3 giugno scorso, dopo la finale di Champions League tra Real Madrid e Juventus. Nessuna conferma del provvedimento è però arrivata dalla Procura e del Comune di Torino.

Sulle indiscrezioni riportate dai media, sono intanto insorte le opposizioni. “Siamo garantisti sempre e con tutti – spiega Fabrizio Ricca, Capogruppo della Lega Nord al Consiglio Comunale di Torino per questo non riteniamo opportuno chiedere le dimissioni del Sindaco Appendino nel caso fosse confermata la notizia della sua iscrizione al registro degli indagati per i fatti di piazza San Carlo. Invece crediamo sia il momento per lei e la sua Giunta di farsi da parte per in manifesta incapacità di governare Torino, troppe volte in questo suo primo anno da Sindaco ha dimostrato di non avere le qualità politiche per risolvere i problemi che attanagliano la nostra città. Ci auguriamo che venga spontaneamente in Aula lunedì a riferire in merito alla vicenda, perché i torinesi non possono restare ancora per molto senza risposte”.

“Apprendiamo dalla stampa che Chiara Appendino risulterebbe tra gli indagati per i fatti di Piazza San Carlo – hanno dichiarato Marco Racca, coordinatore regionale di CasaPound Italia e Matteo Rossino responsabile provinciale del movimento della tartaruga frecciata – Era evidente a tutti, sin dal primo momento, che il sindaco avesse delle responsabilità per quanto accaduto. Siamo garantisti per natura – hanno spiegato Racca e Rossino – pertanto non ci esprimiamo sull’inchiesta della procura. Tuttavia il sindaco, che di fatto si è già assunta la responsabilità di quanto accaduto chiedendo scusa, per ragioni di natura politica, deve dimettersi immediatamente. Torino è allo sbando. Roghi tossici, clandestini, centri sociali lasciati liberi di diffondere criminalità e violenza, Ex-Moi ancora occupato, il verde pubblico abbandonato e potremmo continuare ancora a lungo elencando i disastri di un anno di CinqueStelle”.

ASKANEWS | 29-06-2017 10:09

20170629_100943_D668327A.jpg

TAG:

,,,,,,,