,,

Ucraina: dalla tv alla realtà, Zelensky è il nuovo presidente

Poroshenko ammette la sconfitta: 'Il mese prossimo lascerò la mia carica'

Con il 90,25% delle schede scrutinate il candidato alla presidenza Vladimir Zelensky è avanti con il 73,18% dei favori rispetto al 24,49% raccolto dal presidente uscente Petro Poroshenko – confermando sostanzialmente quanto previsto dagli exit-poll. Lo riporta la Commissione Elettorale centrale citata dal canale 112.
Si tratta di una dura condanna dei cinque anni in carica di Poroshenko e di una forte reazione contro la corruzione radicata nel Paese e al basso tenore di vita.
Il governo in Ucraina deve essere cambiato prima delle elezioni parlamentari previste per l’autunno 2019. Lo ha detto Yulia Timoshenko, leader del partito Batkivshchyna (Patria), grande esclusa dalle elezioni presidenziali. “Dobbiamo tollerare il governo esistente per un altro mezz’anno? Penso che il 75% della nostra gente abbia votato per il cambiamento, non per sopportare questo governo ancora per sei mesi”, ha detto Timoshenko. “Pertanto, se questo parlamento ha almeno una goccia di coscienza, dovrebbe rendere possibile la formazione di un nuovo governo”, ha aggiunto Tymoshenko, citata da Interfax.

La Ue esprime “apprezzamento per il forte attaccamento alla democrazia e allo stato di diritto che gli ucraini hanno dimostrato durante il processo elettorale” e, congratulandosi con il nuovo presidente assicura “il sostegno dell’Unione alle riforme”: lo scrivono in una lettera congiunta i presidenti di Consiglio e Commissione Donald Tusk e Jean Claude Juncker. “Crediamo fortemente che l’ulteriore attuazione dell’accordo di associazione Ue-Ucraina, inclusa l’area di libero scambio,possa essere uno strumento cruciale”, scrivono i presidenti, che ribadiscono che “il sostegno costante all’integrità, indipendenza, e sovranità dell’Ucraina”.
La Russia giudicherà il nuovo presidente dell’Ucraina, Vladimir Zelensky, “dalle sue azioni”. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov sottolineando che Mosca “rispetta la scelta degli ucraini, tanto più che questa scelta è molto chiara”. “Ma la legittimità di queste elezioni in generale è stata messa in discussione quando a tre milioni di cittadini ucraini che vivono in Russia è stato negato il diritto di voto”, ha aggiunto, citato dalla Tass.
Donald Trump ha telefonato al presidente eletto Vladimir Zelensky per congratularsi con lui della vittoria nelle elezioni di ieri. Il tycoon, rende noto la Casa Bianca, “gli ha augurato il successo e ha definito le elezioni un importante momento nella storia ucraina, sottolineando il modo pacifico e democratico del processo elettorale”. Trump “ha sottolineato l’incrollabile sostegno degli Stati uniti per la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina, nei suoi confini internazionalmente riconosciuti, e ha espresso il suo impegno a lavorare insieme con Zelensky e il popolo ucraino per attuare le riforme che rafforzano la democrazia, aumentano la prosperità e sradicano la corruzione”.

ANSA | 22-04-2019 19:47

85865cd0edf7d46a04c792d35452178f.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,