,,

Il senegalese morto a Roma deceduto per cause naturali (autopsia)

Nessuna frattura o lesione riconducibile ad impatto violento

Roma, 6 mag. (askanews) – Nessuna frattura o lesione riconducibile ad impatto violento o investimento di qualsivoglia natura. E’ questo il responso della Tac effettuata oggi sul corpo di Magatte Niang, l’ambulante senegalese di 54 annimorto sul lungotevere de Cenci durante un’operazione antiabusivismo commerciale dei vigili urbani.

La verifica clinica è stata effettuata nell’istituto di medicina legale della Sapienza. L’autopsia proseguirà domani anche se l’esame strumentale effettuato oggi sembra confermare che la morte dell’uomo sia arrivata per cause naturali. I medici legali verificheranno, inoltre, se Niang fosse affetto da patologie cardiache.

ASKANEWS | 06-05-2017 18:05

20170506_180547_04FE86D8.jpg

TAG:

,,,,,,,