,,

Il Pm Zuccaro: "Indagini ferme, l'uso delle intercettazioni sarebbe utile"

"Tra il personale delle ong non tutti filantropi"

Roma, 3 mag. (askanews) – Tra il personale delle ong vi sono figure “non proprio collimabili con quelle dei filantropi”. Così il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, nel corso della audizione in Commissione Difesa al Senato.

Secondo Zuccaro potrebbe essere molto utile individuare le fonti di finanziamento delle ong di più recente costituzione, che hanno a disposizione ingenti risorse.

Il procuratore ha detto che sono necessari “strumenti per meglio operare e per riprendere quell’azione investigativa che in passato ha portato a qualche successo”.

Da parte di questo ufficio – ha premesso il procuratore – non si è più in gradi di svolgere indagini di ampio respiro volte a contrastare il traffico di immigrati clandestini, indagini che sono convinto siano doverose anche a vera tutela dei migranti”.

“Un aiuto alle indagini potrebbe arrivare – ha specificato Zuccaro – dalle intercettazioni delle comunicazioni con telefoni satellitari” che partono dai natanti che chiedono soccorso e “dalle comunicazioni telematiche”.

“Poter effettuare queste intercettazione – ha aggiunto – potrebbe essere utile e far tornare alla liceita la gestione dei flussi migratori”.

“Ho contezza che le organizzazioni mafiose appetiscono l’ingente quantità di risorse che viene erogata per l’accoglienza dei migranti in Italia”, ha sottolineato Zuccaro. “Ci sono centri per l’accoglienza dei minori – ha aggiunto – che non hanno alcuna idoneità per fare questo tipo di accoglienza”.

ASKANEWS | 03-05-2017 15:24

20170503_152415_915D75ED.jpg

TAG:

,,,,,,,