,,

Il cardinale Parolin dice a Grillo di lasciar stare San Francesco

"Nessuno può identificarsi con lui"

Roma, 22 mag. (askanews) – “Nessuno può identificarsi con San Francesco”. Lo afferma il cardinale Pietro Parolin, che ieri ha celebrato messa per l’inaugurazione del santuario della Spogliazione ad Assisi, dopo che, il giorno prima, Beppe Grillo, durante la marcia dei Cinque Stelle da Perugia ad Assisi, aveva detto: “Siamo noi i francescani di oggi”. Esiste un partito che possa effettivamente identificarsi con questo modello? “Mamma mia”, risponde il porporato al Corriere della Sera. “Qualcuno che si possa identificare con il messaggio di San Francesco? San Francesco si identificava con Cristo, lui sì che è stato la vera immagine di Cristo tanto che ha meritato di ricevere nelle sue membra le stigmate e le piaghe. Direi di no, questa è la mia fedele, umile considerazione. Non vedo nessun partito politico che possa identificarsi. Forse mai nessuno potrà dire mi identifico con San Francesco: è un modello talmente alto, non irraggiungibile ma talmente alto che sfugge sempre a qualsiasi identificazione. Ma io sono contento se ci sono partiti o persone dentro ai partiti che hanno questa attenzione verso la povertà. Questo è positivo, che ci sia attenzione e che si faccia riferimento a questa figura. Stiamo attenti a non manipolare certe cose”.

220856 MAG 17 Ska/Int9

ASKANEWS | 22-05-2017 09:08

20170522_090805_C5CA4C2C.jpg

TAG:

,,,,,,,