,,

Gentiloni: "La flessibilità non è uno sconticino all'Italia"

"Regali ai banchieri? Facile demagogia"

“Siamo molto soddisfatti che la Commissione sia consapevole nel rivedere le sue posizioni sulla flessibilità: non si tratta di una petizione per avere uno sconticino di noi italiani ma la richiesta di sette Paesi. E sono contento che la Commissione stia prestando ascolto”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni all’inaugurazione della nuova sede di Bnl.

“Rivendico – ha evidenziato ancora – gli interventi degli ultimi governi a difesa degli istituti in difficoltà come giusti e doverosi: chi parla di regali a banchieri fa demagogia facile“. “Rassicurare e sostenere il risparmio è un principio sancito dalla Costituzione”. Il premier ha poi aggiunto che “ci sono le condizioni perché il credito riprenda vigore, contribuendo a risolvere le difficoltà residue ancora presenti nel settore.
Grazie al sistema bancario e alle operazioni fatte dal Governo credo che il settore abbia superato le difficoltà maggiori, come riconoscono i mercati e l’Ue”.

“Il Governo – ha puntualizzato in un altro passaggio – è intervenuto per salvare milioni di risparmiatori, centinaia di migliaia di piccole e medie imprese. Ma salvando loro non assolviamo i colpevoli dei disastri che ci sono stati. I responsabili devono pagare. Chi sbaglia paga e se c’é dolo ne risponde”. “Il dovere del Governo – prosegue Gentiloni – è rassicurare i risparmiatori. Non dimentichiamo che il risparmio delle famiglie e delle imprese è stato ed è uno dei motori del nostro sviluppo. Uno dei punti cruciali fondamentale per costruire il nostro Paese”.
   

ANSA | 13-07-2017 13:49

8d5b80debb255e5fc116118d0a72f194.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,