,,

Gb, May difende scelta delle elezioni: "Sondaggi? Conta il voto"

Premier usa un linguaggio insolito: "Ho avuto le palle per farlo"

Londra, 3 giu. (askanews) – “Ho avuto le palle per farlo”: utilizzando un linguaggio insolito per un primo ministro britannico, Theresa May ha difeso ieri la decisione di organizzare le elezioni parlamentari dell’8 giugno nel Regno unito nonostante il calo nei sondaggi con l’approccio del voto.

A meno di una settimana dalle elezioni, il primo ministro ha partecipato ieri sera sulla Bbc a un duello televisivo con il capo dell’opposizione laburista Jeremy Corbyn: entrambi i leader sono stati interrogati in successione e separatamente dal pubblico e da un giornalista.

“Avrei potuto restare in carica per un paio d’anni e non indire le elezioni. Ho avuto le palle per farlo”, ha detto Theresa May, rispondendo a una domanda e spiegando di non avere rimpianti nonostante i sondaggi che, sebbene diano ancora per vincente il Partito conservatore, risultano ora meno favorevoli rispetto a un paio di settimane fa.

“L’unico sondaggio che conta è quello che si terrà il giorno delle elezioni”, ha insistito May, sostenendo che solo i Tories avrebbero rispettato “la volontà degli inglesi di fare il lavoro e avere successo nel processo di Brexit”.

ASKANEWS | 03-06-2017 07:59

20170603_075936_3DB781AB.jpg

TAG:

,,,,,,,