,,

Era dei genitori il fucile con cui lo studente di Grasse ha aperto il fuoco

E la pistola era del nonno

Grasse, 17 mar. (askanews) – L’adolescente che ha aperto il fuoco ieri nel suo liceo di Grasse, sud-est della Francia, si è procurato le armi, un fucile e una pistola, “dai genitori e dal nonno”, secondo una fonte vicina all’inchiesta. “La pistola era dal nonno” e il fucile apparteneva ai genitori, ha detto la fonte. “Stiamo verificando come è stato trascorso il tempo, in particolare le ore immediatamente precedenti al passaggio all’azione” non solo da parte dell’autore della sparatoria, ma anche da parte del fratello di un amico, anch’egli in stato di fermo. L’amico invece si è reso irreperibile.

“C’è molto lavoro, stiamo ascoltando molti testimoni” ha detto ancora la fonte, precisando che lo sparatore viene interrogato in carcere a Nizza. “Ci stiamo orientando su un fermo di quattro giorni” sulla base di un’ipotesi di “banda organizzata”, ha aggiunto. La sparatoria ha causato in tutto 14 feriti leggeri, tra persone colpite direttamente e indirettamente, tra cui il preside del liceo. L’autore, un 16enne figlio di un amministratore locale, apparentemente motivato dai cattivi rapporti all’interno della scuola, si è arreso senza fare resistenza.

ASKANEWS | 17-03-2017 11:42

20170317_114200_51F43EE0.jpg

TAG:

,,,,,,,