,,

E' morto Robert Miles, re della trance con "Children"

Il brano diventò numero uno in 12 paesi con 5 milioni di copie

Roma, 10 mag. (askanews) – E’ morto all’età di 47 anni Robert Miles. Con oltre 5 milioni di copie vendute nel mondo, la sua Childer del 1996 divenne uno dei più grandi successi di quella parte della dance music che prende il nome di trance. Il brano diventò il numero uno in ben 12 paesi europei, conquistando il disco d’oro e di platino.

Robert Miles, alias Roberto Concina, dj e produttore svizzero di nascita ma di origini italiane, era tornato in Italia, in Friuli da bambino. Prima le radio amatoriali, poi deejay, infine Londra, Los Angeles, Berlino, Ibiza dove è morto ieri. Ha pubblicato sei dischi ottenendo numerosi riconoscimenti tra cui dischi d’oro e di platino, un World Music Award e un Brit Award diventando l’unico italiano a conquistarlo.

L’ultimo cd, Thirteen, risaliva al 2011. “La tragica notizia della scomparsa di un grande talento e artista del nostro tempo, mi rende incredulo e sconvolto. Con lui se ne va anche una parte della mia vita di produttore artista” ha scritto il suo amico e collega Joe T Vannelli. Mario Fargetta su Twitter ha ricordato: “Sono stato il primo a suonare la tua Children a Radio Deejay. Non riesco ancora a crederci. Robert Miles R.I.P.”.

ASKANEWS | 10-05-2017 13:02

20170510_130203_038A7847.jpg

TAG:

,,,,,,,