,,

Corona? Guadagnava 135mila euro in nero al mese, dice il fiscalista

Lui si difende: "Aspettavo il momento giusto per dichiararli"

Milano, 23 mag. (askanews) – Nei nove mesi compresi tra il novembre 2015 e il luglio 2016, Fabrizio Corona ha guadagnato più di 1 milione e 200mila euro in nero. Di questi, 883 mila euro soltanto da serate in discoteca ed eventi analoghi. Calcolatrice alla mano, risultano quasi 135 mila euro al mese. Parola del professore Andrea Perini, l’esperto di materie fiscali che ha svolto una consulenza per la difesa di Corona e che questa mattina è stato ascoltato come testimone nel processo che vede l’ex fotografo dei vip imputato per aver nascosto il suo “tesoretto” da quasi 2,6 milioni di euro, ritrovato in parte nel controsoffitto dell’appartamento della sua storica collaboratrice Francesca Persi e in parte in due cassette di sicurezza di una banca di Innsbruk, in Austria.

Nella sua deposizione, il fiscalista ha chiarito di essere riuscito quantificare soltanto quei compensi in nero che hanno trovato riscontro negli appunti manoscritti dello stesso Corona.

Che tra l’altro, ha sottolineato il consulente, ha accumulato un debito complessivo con il fisco italiano pari a circa 9 milioni di euro. “Tra imposte non pagate e contravvenzioni per violazioni del codice della strada – ha spiegato l’esperto fiscale in aula – si arriva a circa 3,5 milioni di euro. Il resto sono sanzioni, interessi e more”.

Corona, imputato per intestazione fittizia di beni, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e violazione delle norme patrimoniali relative alle misure di prevenzione, ha preso la parola di aula per una serie di dichiarazioni spontanee. Lo ha fatto per la sua linea difensiva: “Chi vuole fare nero prende i soldi e li porta via, all’estero. Io invece ho conservato i miei soldi e aspettavo il momento giusto per dichiararli. Cosa che non mi è stato permesso di fare”.

ASKANEWS | 23-05-2017 14:17

20170523_141659_817C76C8.jpg

TAG:

,,,,,,,