,,

Come è andata a finire la spettacolare rapina da Cartier a Montecarlo

E' successo proprio in Place du Casino

Nizza, 26 mar. (askanews) – Altre 3 persone sono state arrestate in Francia e a Montecarlo in connessione con le indagini sulla spettacolare rapina compiuta ieri pomeriggio alla gioielleria Cartier del Principato di Monaco. Lo si è appreso da fonti di polizia secondo cui anche una gran parte del bottino è stata recuperata. Due persone sono finite in manette a Montecarlo e una terza a Nizza. Non è stato ancora calcolato il valore del bottino, né quali gioielli erano stati portati via. Un primo uomo era stato arrestato già ieri pomeriggio, subito dopo la spericolata rapina avvenuta in pieno giorno, intorno le quattro, alla Place du Casino, cuore del Principato.

Secondo la ricostruzione della polizia, tre uomini armati, attesi da un complice in un’auto, hanno fatto irruzione nella lussuosa boutique minacciando i commessi ma senza sparare. La piazza del Casinò è rimasta chiusa e presidiata dalla polizia per un alcune ore mentre i clienti che si trovavano nei caffè e nei negozi della zona sono rimasti bloccati all’interno della zona presidiata. Il colpo alla gioielleria Cartier, non è il primo che ha come teatro le lussuose boutique del Principato: nel dicembre scorso era stata presa di mira la prestigiosa gioielleria Graff. Ma l’intera zona è spesso nelle mire dei vari Arsenio Lupin, quasi due anni fa nel maggio 2015, a Cannes, sempre una boutique Cartier è stata rapinata, il bottino allora era stato stimato a 17,5 milioni di euro.

ASKANEWS | 26-03-2017 13:17

20170326_131658_32B4804A.jpg

TAG:

,,,,,,,