,,

Caso Consip, perquisita la casa del giornalista del "Fatto" Marco Lillo

Il cronista non è indagato

Roma, 5 lug. (askanews) – La Procura di Napoli ha disposto la perquisizione della casa, del computer e dei cellulari del giornalista de “Il Fatto Quotidiano” Marco Lillo, alla ricerca di tracce informatiche sull’origine dei suoi scoop sull’inchiesta Consip.

La notizia trova conferma sul sito del “Fatto”, dove si spiega che l’ipotesi di reato è la rivelazione del segreto d’ufficio avvenuta attraverso la pubblicazione del libro Di Padre in Figlio. Lillo, secondo la ricostruzione del sito, non è indagato.

ASKANEWS | 05-07-2017 09:54

20170705_095438_A8775383.jpg

TAG:

,,,,,,,